Meta Casa, la carta da parati oggi, tutta un’altra storia

0
3431
cartadaparati
Carta da parati
cartadaparati
Carta da parati

META CASA – Parlando di carta da parati subito la nostra mente rievoca le immagini delle antiche carte da parati che rivestivano i grandi ambienti delle case dei nostri nonni o bisnonni: un po’ ingiallite, in alcuni punti scollate o ricomposte con una carta da parati diversa, a trame generalmente floreali e barocche. Ad esse poi erano sovrapposti specchi, quadri, fotografie che al minimo spostamento facevano trapelare il vero colore della carta da parati originaria nelle sagome lasciate sulla parete.

Oggi invece la carta da parati è tutt’altra cosa, diventa una moderna decorazione che personalizza gli ambienti, li veste di contemporaneità e li arricchisce con fantasie, trame, colori, immagini del tutto diverse da quelle usate dai nostri nonni.

E’ sufficiente navigare un po’ su internet per rendersi conto di come le carte da parati si siano evolute e di come stanno sempre più ritornando di moda. La varietà di tipologie esistenti sul mercato è infinita, ne esistono dei modelli vinilici, con la superficie in rilievo, simile a composizioni di tesserine di mosaico, idrorepellente, perfetta per il bagno.

Un altro aspetto che distingue le contemporanee carte da parati da quelle del passato è il modo di ambientarla, infatti se un tempo le stanze erano rivestite interamente, magari ognuna con una fantasia o un colore diverso, oggi lo sono solo a piccole dosi. Ci si limita perlopiù a una sola parete che può essere quella che fa da sfondo al letto o che porta da una stanza all’altra.

Un bell’effetto si ottiene anche rivestendo una quinta divisoria o impiegando la carta con la stessa valenza di una stampa o come un quadro, in un qualsiasi punto della parete.

La parete sulla quale verrà posizionata la carta da parati verrà sicuramente valorizzata e diventerà il motivo decorativo da seguire nel resto dell’ambiente, infatti i colori dei tessuti del resto della camera dovranno attenersi alle tinte presenti sulla carta, creando così una composizione davvero armoniosa ed elegante.

Inoltre la carta da parati può essere utilizzata, non solo su una parete, ma anche su un vecchio mobile, che in questo modo riacquisterà nuova vita, in versione più moderna.

Il consiglio più importante, soprattutto se si scelgono motivi fantasia, è quello di evitare la sovrapposizione con altri oggetti decorativi come quadri o fotografie, infatti si rischia inevitabilmente di creare troppa confusione e disordine. Chi si cimenta per la prima volta nell’applicazione fai da te, è meglio se sceglie carte in tnt (tessuto non tessuto) o in vinilico che sono più facili da posare, perché il collante si applica direttamente sul muro. Non abbiate paura di osare! Guardare su internet qualche esempio di realizzazione vi potrà essere d’aiuto per capire quanto una carta da parati può impreziosire il più modesto e comune ambiente, dotandolo di carattere e personalità.

Print Friendly, PDF & Email