Metro C, confronto a distanza tra Pd e De Carolis

0
505
navettemontecompatri
Navette Monte Compatri
navettemontecompatri
Navette Monte Compatri

Navetta Monte Compatri–Colonna–Capolinea Metro C, positivo l’incontro in Regione. Richiesto il rifinanziamento d

Nella giornata di Giovedì 7 Aprile 2017, si è svolto un importante incontro in Regione tra i consiglieri comunali Pd di Monte Compatri, Serena Gara e Francesco Ferri, l’Assessore ai trasporti del Comune di Colonna, Pino Galati, e l’Assessore della Regione Lazio, Michele Civita. “Riteniamo importante e di grande utilità il trasporto pubblico locale che da Monte Compatri arriva al capolinea della Metro C Monte Compatri Pantano, passando per Colonna – spiegano i consiglieri Pd Serena Gara e Francesco Ferri. – Proprio per questo abbiamo chiesto all’Assessorato ai Trasporti della Regione Lazio la possibilità di veder rifinanziato e stabilizzato uno dei servizi più utilizzati dai nostri cittadini. Sarebbe gravissimo interromperlo: dopo il finanziamento regionale della sperimentazione, quest’ultima ha dato risultati oltre le più rosee aspettative e il capolinea della Metro C sta diventando un volano socio-economico concreto per Laghetto e Pantano”.

METRO C, SULLA NAVETTA COMPORTAMENTO MALDESTRO E POCO ISTITUZIONALE DEL VICESINDACO DI COLONNA

“Prima il comunicato stampa trionfante, poi l’incontro “importante”. Un atteggiamento poco istituzionale ma tutto volto alla propaganda, quello messo in atto dal vicesindaco di Colonna, insieme al Pd locale, sulla navetta da e per la Metro C. Non ricordo l’assessore Galati alle riunioni per definire il servizio di tpl verso il capolinea Monte Compatri/Pantano. Non leggo di delibere del Comune colonnese per finanziare il trasporto pubblico locale, ora che le risorse regionali sono state bloccate. Questa è una battaglia di tutti i cittadini, non di chi vota questa o quella parte politica. Per questo resto basito nel leggere che un assessore e vicesindaco si sia prestato ai giochetti propagandistici dei dem monticiani. Con l’obiettivo, come sempre, di intestarsi risultati di altri. Speriamo solo che il comportamento maldestro e poco istituzionale di questi esponenti politici non abbia ricadute negative sull’erogazione del finanziamento”, lo scrive su facebook, il sindaco di Monte Compatri, Marco De Carolis.

Torna sulla polemica Metro C il sindaco di Monte Compatri Marco De Carolis:

“Quando il segretario di un Partito Decotto, il Pd, parla di invidia, c’è un’unica spiegazione: la difficoltà della minoranza locale nel proporre soluzioni e proposte. Sulla Metro C restano i fatti: la convenzione firmata dal Comune di Monte Compatri, non da Fausto Bassani. Per il mese di aprile, il servizio garantito dal Comune di Monte compatri: non dal Pd locale o di qualche esponente del centrosinistra di Colonna.  Bassani, ancora una volta, dimostra pochezza di proposte politiche, scarsa conoscenza dei procedimenti amministrativi, che si accompagnano a zero risultati per la comunità monticiana in questi anni di sua attività politica”, lo scrive su Facebook il sindaco Marco De Carolis.

Print Friendly, PDF & Email