Metro C, firmata convenzione per semaforo via Casilina

Soddisfatto Sindaco di Monte Compatri per la firma della convenzione

0
532
piantina
Piantina semaforo Metro C via Casilina

Firmata la convenzione per la presa in carico, da parte dell’amministrazione comunale monticiana, del semaforo di via Casilina, all’altezza del capolinea della Metro C MonteCompatri/Pantano. Il provvedimento è stato sottoscritto mercoledì 26 luglio dal sindaco Fabio D’Acuti, dall’Astral, da Roma Metropolitane e da Roma servizi per la Mobilità.

“È con grande soddisfazione che possiamo comunicare il raggiungimento di questo obiettivo – dichiara il primo cittadino di Monte Compatri, D’Acuti –, dopo un percorso di oltre tre anni, iniziato dal mio predecessore Marco De Carolis”.

“Questa convenzione – aggiunge il sindaco – stabilisce che il gestore dell’impianto semaforico sarà il Comune di Monte Compatri.

Abbiamo deciso di farci carico delle spese di manutenzione ordinaria e straordinaria per rispondere a una domanda di sicurezza, che arriva da chi tutti i giorni attraversa via Casilina per raggiungere il capolinea della terza linea metropolitana. Una strada, in quel tratto, è larga oltre 21 metri e dove, negli anni scorsi, sono state registrate sette vittime: persone che hanno perso la vita perché investite da automobili lanciate a folle velocità”.

“Questo, però, non significa che in poche ore l’impianto semaforico sarà acceso e funzionante. Prima va realizzata l’isola pedonale, da parte della società Roma servizi per la mobilità.

L’ultimazione dei lavori dovrebbe avvenire presumibilmente entro settembre. Solo da allora, la gestione, l’alimentazione e la sorveglianza del semaforo saranno a carico del nostro Comune”, conclude D’Acuti.

Print Friendly, PDF & Email