Minuto di silenzio per Salvatore Empoli, Italia Viva Ciampino polemizza con la Ballico

"Ma Ciampino non meritava di piu?" si domanda Italia Viva Ciampino polemizzando sui fatti dal consiglio comunale del 3 luglio

0
1732
giuliano_empoli
Giuliano Empoli

“Ma Ciampino non meritava di piu?” si domanda Italia Viva Ciampino polemizzando sui fatti dal consiglio comunale del 3 luglio

iv_ciampino
Italia Viva Ciampino

“Vi siete mai chiesti quale significato si celi dietro ad “un minuto di silenzio”? Non è poi una domanda così ovvia, e quel minuto di silenzio evocato nelle piazze, negli stadi, nelle cerimonie, dura quasi sempre meno di un minuto, come se  si volesse, genericamente affermare, ora facciamo silenzio per un attimo. Un atto simbolico dietro al quale non si cela un semplice omaggio, ma un rito, e in quanto tale ineludibilmente da rispettare, perché solo il pensiero non basta. E come tutti i riti quello che conta è il contenuto che rappresenta la sua ragione d’essere, il suo significato primario. Ma quale può essere il significato di un’azione cosi ovvia, che poi tanto ovvia non è, come quella di osservare un minuto silenzio? Niente di più semplice, ma non per questo meno sacrosanto, come il sacrificio di un frammento della cosa più preziosa per un essere umano: il tempo della sua vita. Ecco da questo sacrificio, durante il consiglio comunale che si è tenuto oggi, la Sindaca di Ciampino, Daniela Ballico, a gran voce si è dissociata, nonostante il Presidente del Consiglio Comunale, Massimo Balmas, avesse già accolto la richiesta della Consigliera Comunale Gabriella Sisti. Un semplice minuto di silenzio richiesto non per un cittadino qualunque, ma per Salvatore Empoli ex consigliere e dipendente della società comunale  Ambiente Spa, da cui il primo cittadino si è dissociato proprio nello stesso momento in cui la sua famiglia ed i suoi amici più cari erano raccolti per l’ultimo saluto. Prendere le distanze, in una simile circostanza, denota, già di per sé,  un atteggiamento irrispettoso, ma lo è ancor di più se perpetrato da un primo cittadino, una  irrispettosità  esponenziale dal momento che,  per funzione istituzionale e a prescindere da qualsiasi dietrologia, in virtù della sua nomina è di fatto il Sindaco  di tutti. Cosa avrà indotto una figura istituzionale, così importante per un comune, a dissociarsi dal minuto di silenzio osservato? E quali saranno mai gli atti che dovrebbero giustificare le distanze, dal ricordo di Salvatore Empoli, del Sindaco e dell’amministrazione che rappresenta? Ma Ciampino non meritava di piu?” Lo dichiara Italia Viva Ciampino.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email