Molinari, «Un’altra stagione coi fiocchi, ora i mondiali»

Frascati Scherma, bilancio di un anno di attività per il sodalizio del Presidente Molinari che rilancia: «Un’altra stagione coi fiocchi, ora i mondiali»

0
226
molinari_festa_18
Paolo Molinari alla Festa del Frascati Scherma edizione 2018

Un altro anno eccellente, in attesa di una chiusura “col botto”. Il bilancio annuale del Frascati Scherma sta diventando ormai quasi “ripetitivo”: il club tuscolano anche quest’anno si è confermato ad altissimi livelli come si evince chiaramente dalle parole del presidente Paolo Molinari. «E’ stata un’altra stagione coi fiocchi: il Frascati Scherma si è tolto soddisfazioni a tutti livelli, dai più grandi ai giovani, per finire coi più piccolini. Non a caso, secondo i nostri calcoli, dovremmo essere riusciti a conquistare il decimo scudetto (nella speciale classifica che vede la somma dei punti di tutte le categorie tra le varie società d’Italia, ndr) che tra l’altro sarebbe il terzo consecutivo e che ci consegnerebbe l’ideale “stella”. Aspettiamo in tal senso l’ufficialità dalla Federazione, ma se tutto sarà confermato festeggeremo l’evento a dovere dopo l’estate». Un anno ricchissimo, come detto, a tutti i livelli: «Ancora una volta il Frascati Scherma è stato al centro del movimento schermistico nazionale e internazionale – spiega Molinari – Altri ottimi atleti italiani ci hanno scelto come società di allenamento, ma lo stesso è accaduto anche con atleti stranieri che si spostano a vivere a Frascati proprio per allenarsi alla “Simoncelli”. L’ultimo caso è stato quello di un atleta indiano, ma abbiamo ragazzi brasiliani, argentini, colombiani e spagnoli che si allenano qui da tempo. Ma le cose sono andate bene in tutte le tre armi e nelle categorie, anche degli Under 14. Nell’ambito di quest’ultima fascia d’età, siamo contenti di come si stanno sviluppando le cose nella “sede dislocata” della scuola “Pio XII” di Cinecittà dove i ragazzi hanno cominciato a fare gare ufficiali».
La stagione del club tuscolano, però, non è ancora terminata: dal 19 al 26 luglio a Wuxi (in Cina) si disputeranno i campionati del mondo e il Frascati Scherma, che aspetta le convocazioni ufficiali, dovrebbe presentarsi all’appuntamento con sei atleti (tre fiorettisti e tre sciabolatrici) oltre ad alcuni maestri che faranno parte dello staff azzurro. «Attendiamo in maniera impaziente questo ultimo importantissimo appuntamento stagionale – dice Molinari – Ci auguriamo che Arianna Errigo e Daniele Garozzo, che hanno conquistato la medaglia d’argento individuale ai recenti europei, possano ripetersi in un’altra gara fondamentale e che magari bissino anche nella prova a squadre, con Arianna che nel caso del Dream Team femminile parteciperà assieme a Camilla Mancini. Ci aspettiamo, infine, un pronto riscatto dalle sciabolatrici Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e Irene Vecchi che non sono state brillanti ai recenti europei, ma che rimangono atlete di prim’ordine nel panorama internazionale». Poi sarà tempo di guardare oltre e il Frascati Scherma sta per compiere un altro passo importante. «In questi giorni inizieremo i lavori per la copertura della sala scherma che tra l’altro sarà a risparmio energetico e poi faremo un nuovo impianto per la produzione dell’acqua calda. Interventi che si aggiungono a quelli fatti la scorsa estate e che hanno visto un completo restyling della sala e l’aumento del numero delle pedane a disposizione per gli allenamenti» conclude Molinari.

Print Friendly, PDF & Email