Monteporzio, il Comune detta la linea sulle politiche sportive

0
1579
Monte Porzio
Vista di Monte Porzio Catone
Monte Porzio
Vista di Monte Porzio Catone

“Uno degli obiettivi – si legge in una nota del Comune di Monte Porzio Catone, inerente le linee politiche da esso perseguite in tema di sport e gestione degli impianti sportivi – dell’Amministrazione comunale di Monte Porzio Catone è la promozione e la valorizzazione della disciplina sportiva in tutte le sue espressioni. Attraverso i valori del rispetto degli altri, della partecipazione e del fair play, lo Sport contribuisce alla coesione sociale e promuove le virtù della disciplina.

Lo sport a Monte Porzio Catone si sta autofinanziando e non costituisce più una voce di spesa sul Bilancio Comunale. Le società sportive, con le quali sono state stipulate apposite convenzioni, stanno regolarmente effettuando i pagamenti relativi alle ore attribuite a seguito di bando pubblico.

Facendo una proiezione delle entrate si genererà un flusso positivo di circa 42.000,00 euro, che arriverà a circa 50.000,00 euro con le quote relative all’utilizzo degli spazi sportivi nei giorni di sabato e domenica per lo svolgimento delle partite.

C’ è da aggiungere che tutte le società hanno presentato una polizza fideiussoria prevista dal bando. Questa situazione permetterà al Comune di coprire le spese delle utenze (che prima costituivano un costo vivo) e le spese di gestione, ma soprattutto le spese relative alla manutenzione. Quindi le spese relative allo sport non andranno più ad impattare negativamente sul Bilancio comunale.

Non bisogna dimenticare che – continua la nota – le convenzioni stipulate con le società sportive da gennaio a giugno 2015 hanno portato realmente nelle casse comunali euro 16.742 alle quali si andranno ad aggiungere le somme relative all’escussione della polizza fidejussoria della ASD Fortitudo per euro 8.582,00 , per un totale di circa 25.324 euro.

Ma cosa ha fatto l’amministrazione comunale con queste somme?

Innanzitutto siamo stati in grado di pagare le utenze dei centri sportivi senza mettere le mani nel portafoglio dei cittadini di Monte Porzio, abbiamo pagato il canone di locazione alla Provincia, abbiamo organizzato la NOTTE BIANCA DELLO SPORT, evento unico e ripetibile l’anno prossimo e abbiamo realizzato concreti ed indispensabili lavori di manutenzione presso i centri sportivi uno dei quali gli spalti nel campo di calcio (ultimo lavoro di questo tipo è risalente a circa 30 anni fa quando il padre del Consigliere delegato allo sport Fiorelli, Francesco, aveva sostituito e sistemato le panche).

In dettaglio questi di seguito sono i lavori di manutenzione che sono stati eseguiti presso i centri sportivi:

Campo di calcio :

  1. taglio erba infestante nel parcheggio e negli spazi limitrofi al campo sportivo;
  2. sostituzione condensatore di uno dei fari di illuminazione del campo;
  3. rizzollamento dell’erba del campo di calcio;
  4. rifacimento recinzione fronte strada insistente su via Romoli;
  5. istallazione nuova recinzione all’interno dell’area sportiva;
  6. realizzazione di una scala per l’accesso all’area sopra il campo sportivo;
  7. nuova recinzione completa di cancelletto per accesso quadri elettrici;
  8. ristrutturazione degli spalti e verniciatura della struttura in ferro:

 

Centro sportivo Raniero Colucci:

  1. riparazione e impermeabilizzazione copertura degli spogliatoi e del casotto del quadro elettrico adiacenti la piccola palestra a causa delle infiltrazione di acqua;
  2. impermeabilizzazione parete di ingresso della piccola palestra a causa di infiltrazioni di acqua;
  3. riparazione dei bagni e degli spogliatoi con sostituzione di tutto il materiale mal funzionante;
  4. taglio erba infestante su tutta l’area del centro sportivo;
  5. riparazione del meccanismo di chiusura delle finestre del Palazzetto dello Sport;

Palestra scolastica di via Costagrande:

  1. Smantellamento e realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione crepuscolare per l’illuminazione del viale di accesso alla palestra.

 

Inoltre, al fine di garantire la sicurezza degli atleti che frequentano il Centro sportivo Raniero Colucci ed i cittadini che risiedono nelle zone limitrofe, si sta provvedendo ad installare un impianto di video sorveglianza con telecamere collegate direttamente con la centrale operativa dei vigili urbani.

Tutto ciò si è reso possibile grazie ad un bando pubblico,   il primo in assoluto per il Comune di Monte Porzio Catone, per l’assegnazione delle ore alle società sportive.

Al Bando hanno partecipato molte società sportive le quali, presentando un progetto , hanno ottenuto i relativi punteggi e sono state inserite in una graduatoria che ha permesso alla commissione di concedere le ore per le differenti discipline sportive.

Ci sono stati alcuni problemi iniziali, in particolare un uso difforme – aggiunge l’amministrazione nella sua nota – degli spazi da parte di alcune società, che ha generato non poche polemiche al riguardo. A tal proposito gli uffici, al fine di far rispettare quanto indicato nelle convenzioni stipulate, hanno disposto una serie di controlli da parte della polizia municipale per verificare l’effettiva presenza delle società e degli atleti nei giorni e negli orari richiesti.

A seguito di predetti controlli si sono invitate le società inadempienti a volersi attenere scrupolosamente a quanto previsto dalle convenzioni ed a seguito di richieste di riduzione delle ore oppure rinunce da parte di alcune, si è provveduto a ridistribuire equamente le ore in dotazione.

L’Amministrazione sostiene che l’obiettivo principale di tutto questo è quello di rendere lo sport accessibile a tutte le famiglie senza eccezione alcuna e che solo reinvestendo sulle strutture si potrà in futuro pensare di ridurre il costo delle quote orarie, permettendo così alle società di sostenere costi minori e di conseguenza di diminuire il costo dell’iscrizione e della retta mensile da parte degli utenti.

Quest’anno alcune società, tra le più virtuose, hanno potuto partecipare al bando “ SBLOCCHI DI PARTENZA”, un bando che offriva delle agevolazioni alle società che prendevano ragazzi con difficoltà economiche.

Si coglie l’occasione di precisare che nel bando, al quale hanno partecipato le società sportive, uno dei requisiti che garantiva un determinato punteggio era quello relativo alla disponibilità o meno di garantire a famiglie con difficoltà economiche la gratuità dei corsi per i ragazzi. L’Amministrazione è lieta di evidenziare che tutte le società hanno risposto positivamente al riguardo e quest’anno alcuni ragazzi stanno frequentando le attività sportive a titolo assolutamente gratuito.

Sull’argomento “pallone” pressostatico si ricorda che ne è stato ordinato lo smantellamento perché abusivo. Un suo eventuale riutilizzo potrebbe avvenire, ma solo in via temporanea ed in via del tutto eccezionale. Alle critiche da parte di alcuni cittadini sul fatto che ancora non sia stato rimosso, la risposta è che, intanto non ci sono le risorse economiche per tenerlo in piedi (consumi elettrici e di gas) e soprattutto perché sotto c’è una pavimentazione speciale per il quale il comune spese circa 10.000 euro e quindi si stanno valutando alcune ipotesi per il suo nuovo utilizzo.

L’idea è quella di ricostruire il pallone spendendo circa 25.000 euro che sono autofinanziabili; quindi, la nuova tensostruttura dovrà essere acquistata in autofinanziamento con gli introiti dell’impianto, sfruttando le dotazioni esistenti ed utilizzando una piccolissima parte dalle casse comunali. L’autofinanziamento è un approccio nuovo in sede comunale, che non era mai stato utilizzato in passato. In alternativa si potrebbe pensare di indire un bando pubblico per un project financing con l’obiettivo di realizzare una nuova struttura alternativa ad un pallone pressostatico. Sono tutte ipotesi al vaglio dell’Amministrazione comunale.

Infine, per ciò che riguarda i debiti di alcune società sportive, oltre alla ASD Monteporzio, si precisa che il Comune, sta agendo per vie legali per introitare le somme che sono state sottratte nel tempo, per un ammontare di circa 65.000 euro.

Il Sindaco e tutta l’Amministrazione comunale – conclude la nota – sono fiduciosi che la tenacia, la caparbietà e lo spirito di servizio del Consigliere delegato, riporteranno in auge lo sport a Monte Porzio Catone”.

Print Friendly, PDF & Email