Monteporzio Sharks vincono di rimonta a Civitavecchia

0
690
monteporziosharks
Monteporzio Sharks (Foto Carla Baroni)
monteporziosharks
Monteporzio Sharks (Foto Carla Baroni)

SPORT – Una partenza choc, poi la reazione della grande squadra. Dopo il ko interno contro la capolista Talete, gli Sharks tornano al successo sul campo del Privilege Civitavecchia. Una vittoria di cuore e grinta, arrivata al termine di una strepitosa rimonta, per di più in formazione ancora una volta super rimaneggiata causa le contemporanee assenze di Cesarani, Santi e De Stefanis. I primi due set sono quasi un incubo: il Monteporzio sbaglia troppo, la formazione tirrenica ne approfitta e si porta 2-0. Dal terzo parziale in avanti, però, il team di coach Speranza si riorganizza, si carica, ritrova la sicurezza nei fondamentali ma soprattutto inizia ad essere meno falloso in attacco. Il set scivola via docile nelle mani degli ospiti, che si prendono anche il quarto. Il tie break è quasi una passerella. Forse bisognava giocare con quest’intensità dalle prime battute del match, ma è facile a dirsi col senno di poi. Il bicchiere resta sicuramente mezzo pieno, perché una vittoria da 0-2, su un campo difficile come quello di Civitavecchia, fa sempre comodo. E permette di portare a casa due punti fondamentali in ottica playoff. Adesso gli “squali” sono a meno 7 dal Talete, a meno 2 da Tuscia e Virtus. Ma sono pronti a giocarsi il tutto per tutto negli scontri diretti. Sabato, intanto, è in programma la gara contro l’Ithan Apsia. Lì davvero non si potrà sbagliare, perché in contemporanea va in scena proprio Virtus Roma-Tuscia. “Credo che il Talete possa considerarsi abbastanza sicuro del primo posto –commenta Orazio Speranza- per cui è una lotta a tre per la piazza d’onore. Il prossimo turno è un crocevia importante, d’ora in poi saranno i confronti diretti a decidere. Noi, in ogni caso, restiamo padroni del nostro destino”.

Gli Sharks sono impegnati anche su un altro fronte, quello della Coppa Lazio. Nel match di andata delle semifinali i monteporziani se la vedranno in casa con la Top Volley Latina, mentre dall’altra parte del tabellone si sfidano Tor Sapienza e Asp Civitavecchia. Non ci sarà in palio la promozione, ma l’onore e il prestigio, quelli sì. E dopo aver estromesso dalla competizione La Fenice, gli “squali” vogliono dare un altro segnale forte e riservare lo stesso trattamento all’altra co-capolista del girone B.

SHARKINE SOTTOTONO A POMEZIA, 3-0 PER LA SQUADRA DI CASA

 

POMEZIA – MONTEPORZIO SHARKS 3-0 (25-14/25-17/25-16)

 

Niente da fare per le Sharkine sul campo del Pomezia. La squadra di casa ha vinto nettamente, anche se c’è da sottolineare la prova sottotono del team di Marco Aquili, che ha opposto poca resistenza fin dalle prime battute. Sicuramente un passo indietro rispetto alla prestazione di domenica scorsa contro il Mancini. “Approccio sbagliato, poca voglia di lottare, tanti, troppi errori –commenta il coach – sapevamo che era un match difficile, ma non abbiamo fatto nulla per provare a sovvertire il pronostico. Nemmeno i cambi hanno sortito gli effetti sperati”. Nel prossimo turno c’è il Velletri, secondo in classifica. Altro compito proibitivo, almeno sulla carta. Anche se al “Cristiano Urilli” le Sharkine difficilmente sbagliano partita. “Purtroppo nell’ultimo mese si è arrestato il nostro processo di crescita  – conclude Aquili – spero che si sia trattato di un calo fisiologico e che già da domenica la squadra possa ritrovare il gioco e lo spirito che avevano caratterizzato la parte centrale della stagione. Questo è il momento di fare il salto di qualità, anche a livello mentale perché la classifica non offre tanti spiragli, né da una parte né dall’altra. E non avere tanti stimoli spesso può essere controproducente”.

Print Friendly, PDF & Email