La natura islandese e l’Aurora Boreale

Un viaggio attraverso la natura dell'incantevole Islanda di Valeria Cira

0
447
Icebergs floating on Icy beach. Sunrise. South Iceland.

di Valeria Cira

Vi spiego perhé, l’Islanda, ha conquistato il podio tra i miei viaggi:

  • perché in Islanda ho trovato tutto quello che amo, ovvero: tantissima natura incontaminata e pochissima umanità. (E quella che c’era, era cordiale, sorridente ed ospitale)
  • perché, se è vero che avere delle aspettative e vederle realizzate, è bello, non averle e restare totalmente … lo è ancora di più. Se mi avessero garantito che in questo viaggio, avrei visto “per certo” l’aurora boreale, le megattere o la volpe artica, sicuramene l’emozione provata nel trovarmele davanti agli occhi, sarebbe stata diversa.
  • perché la prima sensazione che ho avuto mettendo piede in questa terra, è stata quella di trovarmi in una piccola Nuova Zelanda, (che io adoro) ma con la differenza che dista “solo” 243 km dall’Italia. (Che rispetto ai 18.534 che ci separano dall’Oceania, sembrano davvero pochi!)

Ma tornando a noi…. Avete presente quei momenti in cui vi incantate davanti alla maestosità della natura guardando una cascata? O quando vi perdete fissando l’orizzonte da una scogliera a picco sul mare? O quando vi arrampicate per raggiungere la vetta più alta di una montagna ed il vento vi soffia sul viso? Ecco, l’Islanda, di questi momenti qui, ve ne regalerà quanti volete. Si tratta di una terra magica, dove il clima e la natura hanno dato vita a veri e propri spettacoli unici al mondo. Ghiacciai, iceberg, vulcani, geyser, piscine geotermali, fiordi, laghi, cascate, scogliere, vallate…tutto quello che di bello la vostra mente è in grado di immaginare, qui lo troverete reale e tangibile! Paesaggi che cambiano senza preavviso da una curva all’altra, km di strada percorsi in solitudine, occhi pieni di bellezza e pensieri che scorrono veloci. Vorrei descrivervi uno ad uno tutti gli incredibili momenti vissuti in questi 8 giorni, dalle notti passate a dormire nei bungalow più sperduti, al bagliore dell’aurora boreale, bello da non sembrare terreno, dalle camminate in questi luoghi così ampi e sconfinati da perdersi, fino all’incredibile sensazione di correre mezzi nudi nel gelo, per tuffarsi nell’abbraccio delle bollenti acque termali…ma forse non basterebbe un giorno interno per leggerle! Di ogni viaggio che ho fatto ho un ricordo unico, di ogni spiaggia Balinese, di ogni panorama Neo Zelandese, di ogni volto Vietnamita o Cambogiano, ed anche di ognuna delle persone con cui l’ho condiviso, scambiandoci poco, tanto o tantissimo.

Il bello di quest’ultimo viaggio, invece, è che è stato perfetto. Tutti quei km percorsi giorno dopo giorno, le poche ore di sonno, ogni risata o riflessione scambiata con i miei compagni di viaggio. Ma anche ogni malinconia che ho provato guardando fuori dal finestrino mentre l’asfalto scorreva veloce, tutto era lì nel momento giusto, proprio quando doveva esserci.

È stato tutto unico. Un viaggio che, come ho scritto al ritorno, resterà dentro di me per sempre, non solo per la spettacolarità dei suoi paesaggi.

Tutte le info sui miei viaggi sul sito www.cirettawanderlust.itì

FB: Ciretta Wanderlust

IN: CirettaWanderlust

MAIL: valeriacira@hotmail.it

 

Print Friendly, PDF & Email