Nel Comune di Nemi il 6 gennaio arriva la Befana acrobatica

0
652
nemibefana17
Befana 2017 a Nemi
nemibefana17
Befana 2017 a Nemi

Grande attenzione ha avuto il Comune di Nemi durante queste feste Natalizie. Già da fine novembre il centro storico e le periferie di Nemi erano state illuminate a festa.

Ricco è stato il calendario organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Nemi  per le festività natalizie, molti sono stati gli eventi culturali che l’amministrazione comunale ha voluto organizzare nel mese di Dicembre e Gennaio.

Il programma continua fitto e grande attesa ci sarà per la Befana Acrobatica. Il 6 Gennaio la giornata si svolgerà così: personaggi di fantasia nella casa di Babbo Natale principesse, elfi e piccole Befane.

Ancora in mostra opere d’arte e illustrazioni di grandi artiste. Laboratorio di pittura per bambini presso la sala delle Armi di Palazzo Ruspoli dalle ore 11.30.

Poi nel pomeriggio lo spettacolare ritorno della Befana. Alle ore 15.00 nel centro storico trampolieri animati della Befana più alta del mondo.

Continua lo spettacolo alle ore 16.00 con le luci ed ombre nella festa della Befana con un spettacolo per bambini di archi d’arte, con l’esilarante dott. Saponetta fra le dolci sorprese anche doni e dolciumi per i bambini terremotati; tutto questo si svolgerà sempre presso la Sala della Minerva di Palazzo Ruspoli.

Si chiuderà questa giornata alle 17.30 con la spettacolare discesa acrobatica dal Castello di Nemi dell’attesissima della Befana. Si ringrazia per la collaborazione Giuliano Buzzelli, istruttore responsabile e tecnico operatori di fune dell’associazione “K9 Eescue” e i Vigili del Fuoco volontari di Nemi.

Tutto si chiuderà il 7 gennaio alle ore 17.30 con il Concerto del nuovo anno: Quartetto d’archi, a cura dell’Amrock, Sala Minerva di Palazzo Ruspoli.

“E’ stato  un programma corposo con numerosi eventi – dichiara il sindaco di Nemi Alberto Bertucci – che dimostra che questo comune in ogni occasione crea iniziative culturali e non solo per attirare nuovi visitatori ma soprattutto per dare ai cittadini di questo comune un motivo in più per festeggiare le festività natalizie tra la tradizione e l’arte. Vi aspettiamo”.

Print Friendly