Nemi, dall’8 marzo la mostra Breaking The Silence

0
823
manifesto_mostra_marzo_2014_Nemi
Dall'8 al 30 marzo Breaking The Silence a Nemi
manifesto_mostra_marzo_2014_Nemi
Dall’8 al 30 marzo Breaking The Silence a Nemi

““…..Esistono due specie di silenzio: il silenzio con se stessi e il silenzio con gli altri. L’una e l’altra forma ci fanno egualmente soffrire. Il silenzio con noi stessi è dominato da una violenta antipatia che ci è presa per il nostro stesso essere, dal disprezzo per la nostra stessa anima, così vile da non meritare le sia detto nulla. È chiaro che bisogna rompere il silenzio con noi stessi se vogliamo provarci a rompere il silenzio con gli altri….” (tratto da PICCOLE VIRTU’, di Natalia Ginzburg)

Per puro caso, la nostra prossima mostra si apre l’8 marzo e il nostro pensiero , lontano dalle stereotipate manifestazioni più commerciali legate alla cosiddetta festa della donna, va purtroppo alle ormai sempre più numerose storie di violenza perpetrate contro le donne, storie che vanno sotto il nome di femminicidio – inizia così la nota di ARTINARTE che noi riceviamo e pubblichiamo. Ci sono momenti di rottura e sconforto alla base di queste storie, che portano all’abbattimento e al silenzio; ci si chiude in un involucro per nascondere le proprie paure, le istituzioni celare la loro impotenza e la politica la propria indifferenza.

Anche la società tutta, troppo occupata nella rincorsa dell’apparente benessere, preferisce seppellire nel silenzio la vita di una donna che non si conosce, la distruzione di un popolo o la violenza devastante di una guerra solo perché lontane da noi.

Per tutto questo , noi di ARTINARTE, nel nostro piccolo ci interroghiamo: può un’opera d’arte pretendere di risvegliare coscienze, porre e rispondere ad interrogativi, infrangere queste coltri di indifferenza o semplicemente infonderci quell’energia “necessaria” per rompere i nostri silenzi?

L’artista , con la sua arte, quale essa sia, decide sempre di comunicare, di rompere il silenzio prima di tutto dentro se stesso e crede fermamente che attraverso la sua opera riuscirà a fare breccia anche in quelle persone che hanno fatto del silenzio interiore il loro pane quotidiano.

Ecco il senso della mostra che proponiamo – contunua la nota – dall’8 al 30 marzo a Nemi a Palazzo Ruspoli; opere di grande comunicazione, che fanno prendere la voglia di …. BREAKING THE SILENCE
Abbiamo il piacere di comunicarvi che il giorno 9 marzo alle ore 11 , dopo l’apertura ufficiale della mostra affidata al Sindaco di Nemi Alberto Bertucci, seguiranno gli interventi del Prof. Roberto Fantini, scrittore, attivista-formatore di Amnesty International, la poetessa Rita Gatta e il filosofo e critico d’arte Franco Campegiani; nel pomeriggio la Corale Tuscolana ci allieterà con brani dal loro repertorio gospel e spiritual.

Saranno inoltre nostri graditi ospiti – si conclude così la nota dell’associazione – gli insegnanti e gli alunni di IV e V elementare della scuola G. Martinelli di Pomezia, impegnati nel progetto Amnesty kids con i loro disegni.”

Print Friendly, PDF & Email