Nemi, il 18 e 19 luglio torna il Festival dei Castelli Romani

0
1088
lagonemi
Lago di Nemi
Lago di Nemi
Veduta del Lago di Nemi

Entra nel vivo, con le due tappe di Nemi, la quarta edizione del Festival dei Castelli Romani, la rassegna nata per premiare i giovani talenti e gli inediti d’autore in lingua italiana.

Padrino della manifestazione, come da tradizione, Cesareo degli Elio e Le Storie Tese, che in questi anni ha contribuito da vicino alla crescita sempre maggiore del festival, fino a portarlo ad essere uno dei più importanti contest a livello nazionale. Le prime tre serate di selezione del festival, diventato ormai itinerante nelle località più suggestive dell’area dei Castelli Romani, si sono tenute rispettivamente a Velletri, Lanuvio ed Ariccia.

Tra i dodici artisti che hanno partecipato alle tre serate ne sono stati selezionati otto, che si esibiranno nuovamente in due gruppi da quattro il 18 e il 19 luglio in occasione delle due semifinali.

La location questa volta sarà la suggestiva Piazza Umberto I a Nemi. Ospite della serata del 18 luglio sarà Johnny Dal Basso (presentato da Fattore C), l’eclettico e talentuoso one man band che canterà i brani del suo disco d’esordio “JDB”. Un live di grande impatto in grado di alternare e fondere punk-rock, punk’n’roll e momenti più distesi, acustici e cantautorali.

Il giorno seguente toccherà invece ad Emanuele Colandrea (presentato da 29Records), nome già noto ai più per le esperienze con Cappello a Cilindro ed Eva Mon Amour. “Ritrattati” è il nome del suo album d’esordio come solista, uscito a marzo 2015 per 29Records.

“Il nostro paese si conferma ancora una volta un epicentro di altissimo livello artistico– afferma Edy Palazzi, assessore alla cultura e vice sindaco del Comune di Nemi – , un crocevia da dove molti autori traggono ispirazione per le loro opere. Questa volta – prosegue Edy Palazzi – la musica sarà protagonista assoluta del fine settimana nel nostro borgo, allietando le serate dei nemesi e dei tanti turisti che come ogni week end affollano Nemi. Il Festival dei Castelli Romani è ormai diventato un’opportunità a livello nazionale per giovani talenti, e noi siamo orgogliosi di ospitarlo con ben due tappe”.

Print Friendly, PDF & Email