Nemi, si presentano i risultati ricerche archeologiche

Nemi, i risultati delle ricerche archeologiche al tempio di Diana verranno presentate alla stampa venerdì 31 agosto

0
329
scavinemi
Scavi a Nemi

RICERCHE ARCHEOLOGICHE AL TEMPIO DI DIANA

Si presenteranno alla Stampa i Risultati della Campagna 2018. Venerdì 31agosto alle ore 17,30 presso la sala del Pattinaggio di Palazzo Ruspoli.

In concomitanza il 31 agosto con l’anniversario della Nascita di Caligola l’Amministrazione Comunale di Nemi ha deciso di presentare anche quest’anno i risultati della campagna di ricerche archeologiche presso il tempio di Diana all’interno del vasto santuario dedicato alla dea sulle rive del lago di Nemi svoltasi dal 17 luglio al 31 agosto.

Le ricerche sono condotte dalla Università degli Studi di Perugia e dalla Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera e dirette da Filippo Coarelli, Paolo Braconi e Francesca Diosono.

Dopo aver completato le indagini all’interno della struttura monumentale del tempio, questo anno le attività si sono concentrate nell’area antistante, dove già nel 2017 erano venuti alla luce altri edifici.

I risultati di queste settimane confermano l’antichità e la Ricchezza decorativa delle strutture presenti nell’area prima della costruzione del grande tempio finora noto; esse dovrebbero risalire almeno al VI secolo a. C. e caratterizzano l’importanza dell’area sacra nel momento in cui viene scelta come santuario federale della lega delle città latine in guerra contro Roma.

I materiali votivi rinvenuti sono però ancora più antichi e rimandano ad epoche precedenti , che si spera di poter indagare nei prossimi anni.

Durante l’inontro interverranno anche il Sindaco di Nemi Alberto Bertucci, Simona Carosi funzionaria SABAP, Filippo Coarelli Università di Perugia, Paolo Braconi Università di Perugia e Francesca Diosono Università di Monaco di Baviera.

“Questa opera di scavo, studio e valorizzazione dell’area archeologica del Tempio di Diana è frutto di una convenzione che l’Amministrazione Comunale e la Soprintendenza Archeologica ha sottoscritto con l’Università di Perugia coadiuvata dall’Università di Monaco, con le quali sono stati condotti a Nemi oltre 80 ricercatori archeologi provenienti dalle maggiori università europee.

Un risultato di rilevanza internazionale al quale si aggiunge un progetto in via di finanziamento  che prevede il restauro e l’apertura al pubblico del Tempio” lo scrive in una nota il sindaco di Nemi Alberto Bertucci.

Il calendario è poi arricchito anche di altri appuntamenti estivi e sempre nella giornata del 31 agosto cadrà a Nemi tantissima neve, ma fatta di schiuma. In una cornice da favola si potrà vivere una serata emozionante e divertente, fatta di musica e luci.

Ospite, come ormai consuetudine il famoso Dj Megawatt sbarcato direttamente da Tenerife, pronto a far divertire con la sua musica e inondare migliaia di persone con la sua schiuma e i suoi laser.

Print Friendly, PDF & Email