New Country Club Frascati, bene Consoli ai regionali nuoto

0
810
ilaria_consoli_sorriso
Il sorriso di Ilaria Consoli del Tc New Country Club Frascati
ilaria_consoli_sorriso
Il sorriso di Ilaria Consoli del Tc New Country Club Frascati

«Il bilancio complessivo non è all’altezza delle nostre aspettative, ma va bene così». Questa è l’analisi del responsabile del settore nuoto del Tc New Country Club di Frascati, Daniele Tavelli, sulla partecipazione degli atleti del circolo tuscolano ai campionati regionali invernali tenutisi nello scorso fine settimana tra Civitavecchia e Pietralata. Sono arrivati, comunque, due titoli di vice-campione regionale e un terzo posto: a conquistarli, nella categoria Juniores, è stata la “solita” Ilaria Consoli nelle specialità dei 50 (qui il bronzo), 100 e 200 rana. «Ilaria ha nuotato soprattutto per centrare i tempi di qualificazione ai campionati italiani – racconta Tavelli – e infatti lei ha staccato il pass in tutte le tre specialità su cui gareggerà quindi anche a Riccione (sede scelta per i campionati italiani, ndr) dal 21 al 27 marzo prossimi». Ma potrebbe non essere l’unica rappresentante del Tc New Country Club. «Francesco Pietrobono ha sfiorato la qualificazione sui 1500 stile, sempre nella categoria Juniores, e ci riproverà domenica prossima ad Anzio in una prova sui 5000, la specialità su cui si sta cimentando ultimamente. Hanno sfiorato il tempo “giusto” anche Riccardo Sansone tra gli Juniores e Luca Colantuono tra i Ragazzi, entrambi nei 200 misti. Anche a Martina Piersanti sui 50 dorso la qualificazione agli “italiani” è sfuggita per poco, ma per tutti loro non è detta l’ultima parola». A proposito di Pietrobono, Tavelli sottolinea l’importante esperienza vissuta dal giovane nuotatore frascatano circa dieci giorni fa. «Ha partecipato ad un collegiale della Nazionale italiana di fondo al Foro Italico a cui ho partecipato anch’io – racconta il responsabile del Tc New Country Club -. E’ stata un prezioso momento di crescita per tutti noi, visto che abbiamo conosciuto da vicino i metodi di allenamento dei tecnici della Nazionale. C’erano circa cinquanta atleti tra ragazzi e ragazze e Francesco è stato ovviamente molto contento di poter essere in quel contesto».

Print Friendly, PDF & Email