Nominati 12 ispettori ambientali a Marino

Il Sindaco Carlo Colizza ha nominato 12 ispettori ambientali volontari che opereranno al servizio del Comune di Marino . Le dichiarazioni del Primo Cittadino

0
90
marino_12_ispettori_ambientali
I 12 ispettori ambientali nominati dal Sindaco di Marino Carlo Colizza

Sono stati consegnati dal Sindaco Carlo Colizza nei giorni scorsi a palazzo Colonna i tesserini che permetteranno di riconoscere sul territorio gli Ispettori Ambientali Comunali Volontari che hanno effettuato il corso di formazione tenuto dalla Polizia Locale. Il Decreto di nomina del Sindaco n. 4 del 31 maggio scorso riguarda i seguenti cittadini e cittadine: Melissa Iacopini, Riccardo Marcelli, Milvia Sagnotti, Luca Petrini, Valter Petrini, Giada Basile, Chiara Cherri, Romano Buzi, Roberto Lucarelli, Giancarlo Pedico, Alfredo Forbicini e Alessandro Blasetti. La figura di Ispettore ambientale volontario è stata istituita con Regolamento approvato dal Consiglio Comunale il 28 dicembre scorso spinti dalla necessità di potenziare il controllo ambientale con azioni di prevenzione al fine di correggere condotte non conformi a norme e regolamenti. Compito degli Ispettori ambientali sarà quello di coadiuvare i servizi comunali interessati, sia nelle attività di controllo e di sensibilizzazione nei casi di errato conferimento dei rifiuti, sia nelle attività di verifica del rispetto delle ordinanze, regolamenti e normativa in materia ambientale. A tutti sono stati consegnati dal Presidente del Consiglio Comunale Sante Gabriele Narcisi degli Attestati specifici per aver superato con esito positivo il corso di formazione. Il Sindaco ha ricordato in questo contesto il dipendente da poco scomparso Romolo Broganelli, nominato Ispettore Ambientale effettivo con Decreto del 21 marzo 2019, che tanta parte ebbe nella riduzione delle pretese creditizie di RIDA AMBIENTE portando risparmi per l’Ente di circa 350.000,00 euro e che ebbe modo di ringraziare pubblicamente nel corso di un Consiglio Comunale in cui riferiva sulle motivazioni che avevano portato all’aumento della TARI. “So che il corso è andato bene – ha detto il Sindaco – speriamo che questo sia solo l’inizio e che in futuro molti altri volontari aderiscano. Mi piacerebbe intitolare questa figura professionale alla memoria di Romolo che, pur se era malato, non si è risparmiato ed ha partecipato moltissimo all’avvio di questo importante Servizio. Ora avete un compito importante per la città tutta. Buon lavoro ad ognuno di Voi!”.

Print Friendly, PDF & Email