Nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma

0
1112

festival internazionale del film di romaDal 16 al 25 ottobre l’Auditorium Parco della Musica torna a ospitare il Festival Internazionale del Film di Roma: quest’anno si punta sulla comicità della commedia all’italiana e sulle star di Hollywood.

Ad aprire le danze, Soap Opera, la commedia di Alessandro Genovesi. Il regista, attore e autore teatrale e radiofonico milanese che ha già diretto due film di successo, La peggior settimana della mia vita e Il peggior Natale della mia vita, questa volta porta sul grande schermo una commedia corale sulle storie, i sentimenti e gli equivoci che coinvolgono gli inquilini di un condominio la notte di Capodanno. Il cast è formato da interpreti italiani, comici d’eccezione: accanto al duo comico Ale e Franz, Fabio De Luigi, Ricky Memphis, Diego Abatantuono e le giovani Cristiana Capotondi e Chiara Francini. Il film di chiusura, invece, sarà Andiamo a quel paese, nuovo lavoro di Salvatore Ficarra e Valentino Picone (in arte Ficarra e Picone). I due comici palermitani, nuovamente sceneggiatori, registi e interpreti principali, ripropongono come ambientazione la Sicilia per raccontare le vicende di due disoccupati che, tornati nel loro paese d’origine, immaginano un’originale soluzione per uscire dalla crisi. Nel cast anche Emanuele Crialese e i siciliani Franco Battiato e Nino Frassica.

Confermate le presenze di star internazionali che sfileranno sul red carpet nei primi giorni della manifestazione:  direttamente dagli States Kevin Kostner, che nella giornata di venerdì 24 mostrerà le sequenze dei suoi film più amati e risponderà alle domande degli appassionati, mentre domani alle 18 la Sala Petrassi ospiterà Clive Owen. L’attore britannico incontrerà il pubblico del Festival nell’ambito di una serata – evento in cui sarà proiettata la serie The Knick di Steven Sodenbergh, che andrà in onda in esclusiva assoluta su Sky Atlantic HD in autunno. Ospite d’eccezione del Festival, Tomas Milian, attore di origine cubane che riceverà il Marc’Aurelio Acting Award e sarà protagonista di una Masterclass con il pubblico dell’Auditorium. Attesi anche i cinque membri del leggendario gruppo musicale degli “Spandau Ballet”: Tony Hadley, Martin Kemp,Gary Camp, Steve Norman, John Keeble.

Anche quest’anno la direzione del Festival è affidata a Marco Müller, mentre madrina dell’evento è l’attrice romana Nicoletta Romanoff, alla quale è affidata la conduzione della serata di apertura e di quella di chiusura. L’attrice avrà anche l’onore di assegnare i premi collaterali e gli altri prestigiosi riconoscimenti conferiti quest’anno dal Festival: il Marc’Aurelio Acting Award a Tomas Milian (17 ottobre), il Maverick Director Award a Takashi Miike (18 ottobre), il Marc’Aurelio alla Carriera a Walter Salles (20 ottobre), il Marc’Aurelio del Futuro a Aleksej Fedorcenko (22 ottobre).

I numeri della nona edizione: 7 sale cinematografiche per il pubblico + 1 virtuale, 21  paesi partecipanti, 11 eventi di cui 9 Film in prima mondiale e 2 in prima nazionale, 51 lungometraggi nella selezione ufficiale, 4 sezioni (Gala, Cinema d’Oggi, Prospettive Italia, Mondo Genere + la sezione Alice nella città), 22 retrospettive e restauri.

Print Friendly, PDF & Email