Nota di Mauro Serra Bellini sull’ospedale Spolverini di Ariccia

0
1115
spolverini
Ospedale Spolverini di Ariccia
spolverini
Ospedale Spolverini di Ariccia

“La disinformazione non è utile a nessuno, ancora meno ai cittadini utenti – dichiara il candidato sindaco del centrosinistra Mauro Serra Bellini in risposta alla polemica innescata da Roberto Di Felice sull’ospedale Spolverini. “All’ospedale Spolverini sono approdati tutti i medici di base e pediatri di Ariccia perché lo prevede l’accordo di programma con la Regione, in virtù di una razionalizzazione e di un miglioramento del servizio richiesto dal Ministero della Salute. Purtroppo chi è senza visione e progetto dimentica le necessità degli ariccini. Noi invece siamo per la sanità pubblica che garantisca a tutti i cittadini le cure dei medici di famiglia e diversi servizi aggiuntivi: esattamente quello che abbiamo realizzato nell’ospedale Spolverini. I medici qui trasferiti offrono l’apertura della struttura per 9 ore continuative (diventeranno 12 ore con l’imminente stipula della nuova Convenzione). E questo è un beneficio e un risparmio: per tutti gli ariccini.

Infatti, grazie al supporto di strumenti diagnostici di primo livello (analisi cliniche, diagnostica elettro-cardiografica, radiologia convenzionale), frutto della collaborazione tra medici e dirigenza della ASL, sta già cambiando il modo di lavorare e di interpretare la professione di medico di medicina generale. Inoltre, col lavoro di equipe, il supporto dell’ambulatorio infermieristico e dei medici specialisti che già si trovano presso lo Spolverini e quelli che saranno cooptati più avanti nella prossima generazione di un ospedale di prossimità (a degenza infermieristica), la presa in carico globale del paziente cronico e con fragilità diventerà una realtà. Tutto questo, oltre al miglioramento della qualità delle cure, avrà una ricaduta, in prospettiva, sulla riduzione degli accessi impropri al Pronto Soccorso.

Di questo mi sento di ringraziare fortemente i medici che hanno aderito (tutti!) a questa importante iniziativa del nostro territorio e che con grande impegno stanno dotando lo Spolverini di tutto quel che serve per questa nuova funzione.

Ricordo che tutto ciò è stato realizzato nel rispetto al programma 2011-2016 della maggioranza di centrosinistra. Da questa base – continua Serra Bellini – lavorerò anche per l’amministrazione 2016-2021 una volta eletto sindaco, affinché lo Spolverini diventi la struttura della nostra comunità in grado di fornire servizi sempre più accurati, accolga gli anziani bisognosi di assistenza infermieristica, prenda in carico i pazienti cronici e fragili.

Sono sempre più convinto della bontà di questa operazione: come per l’Ospedale di Genzano, per cui si prospetta un futuro di struttura del territorio dove allocare i medici di medicina generale di quel comune, così sarà per Ariccia e lo Spolverini, all’interno di una continuità che fa bene al territorio. Infine, il Nuovo Ospedale dei Castelli Romani aprirà i suoi battenti avendo già una medicina del territorio in grado di gestire le problematiche non acute e lasciando, quindi, al nuovo nosocomio la missione per cui è nato: la cura del paziente acuto con il massimo della capacità diagnostica e terapeutica”.

Print Friendly, PDF & Email