Notte sotto le stelle all’Osservatorio di Monte Porzio Catone

0
2515
Osservatorio Monte Porzio Catone
Notte sotto le stelle all'osservatorio di Monte Porzio Catone
Osservatorio Monte Porzio Catone
Notte sotto le stelle all’osservatorio di Monte Porzio Catone

Grande successo, lo scorso venerdì 12 luglio, per la “Serata sotto le Stelle”; già nel pomeriggio l’Osservatorio Astronomico si è riempito di piccoli aspiranti astronauti che seguendo in fila Topolino e gli animatori gironzolavano per i prati dell’Osservatorio giocando ed imparando i nomi dei pianeti e delle principali costellazioni.

Il Direttore, il dott. Fabrizio Fiore, ha seguito da vicino ogni fase dell’allestimento del palco e degli schermi per i proiettori, le visite guidate all’Astrolab e alla Cupola degli Scozzesi sono state riempite fino a notte inoltrata. Catalizzante è stata la conferenza del Direttore, “Quella volta che non siamo andati su Marte”, dove ripercorrendo le principali tappe che hanno portato l’uomo nello spazio, partendo dall’umanità che poneva i suoi limiti alle Colonne d’Ercole, ha catturato l’attenzione di centinaia di ascoltatori seduti o stesi sul prato davanti al palco.

I telescopi, attivi dal pomeriggio a notte fonda, hanno dato modo ai visitatori di guardare prima il Sole (attraverso un apposito filtro solare) e poi la Luna e le Stelle. Con gli occhi alzati verso un cielo terso, con lo sfondo rutilante di milioni di luci della Città Eterna, i visitatori hanno ammirato i crateri della superficie lunare, i satelliti di Plutone, le variazioni cromatiche della superficie di Venere man mano che scendeva sull’orizzonte e tanto altro ancora. Per gli appassionati di stelle è stata una serata magica, «anche gli appassionati di archeologia – spiega l’assessore alla cultura, il vicesindaco Massimo Pulcini – hanno avuto modo di visitare sia gli scavi di Villa Matidia che il fantastico Complesso Archeologico del Barco Borghese, che per l’occasione ha accolto delle “proiezioni stellari”. È stato – conclude il Vicesindaco – un momento importante di condivisione culturale, ringrazio il Direttore dell’Osservatorio Astronomico, il dott. Fabrizio Fiore, per la disponibilità ad interagire con il Comune e con il Polo Museale comunale diretto dall’archeologo Massimiliano Valenti. Aver recuperato una manifestazione così importante dopo sette anni ed averla arricchita abbinandovi il Barco Borghese ci riempie d’orgoglio e restituisce alla città di Monte Porzio Catone un evento negli appuntamenti  del calendario istituzionale di grande rilievo».

La possibilità di partecipare è stata favorita dal servizio navetta gratuito organizzato dal Comune di Monte Porzio Catone e che ha unito i parcheggi di Via 2 Settembre e Via Frascati Antica con l’Osservatorio Astronomico e il Complesso Archeologico del Barco Borghese.

Anche il sindaco Luciano Gori si è recato alla manifestazione accompagnato dall’assessore all’ambiente Giuliano Imperatori e dall’assessore al commercio Giovanni Sbardella. Il Sindaco ha colto l’occasione per complimentarsi con il Direttore Fabrizio Fiore e per guardare il Sole attraverso un telescopio con la lente ricoperta da un filtro solare, «il fascino degli astri celesti – ha commentato il Sindaco – ha sempre influenzato poeti e agricoltori, la nostra città che affonda le sue radici culturali nell’agricoltura ha tenuto sempre in massima considerazione gli influssi del cielo, coordinando le fasi lunari con i vari momenti della semina e della lavorazione del vino. Superstizione? Qualcuno oggi direbbe di sì; ma è certo che l’uomo è sempre vissuto sulla terra rivolgendo il suo sguardo alle stelle del cielo».r la riuscita della manifestazione è stato fondamentale il contributo dell’Associazione Nazionale Carabinieri, della Croce Rossa Italiana – sezione Monte Porzio Catone, dell’Associazione Nazionale di Protezione Civile MPC03, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Locale.

Print Friendly, PDF & Email