Nozze d’argento per il Carnevale Monteporziano

0
2148
carnevale
Carnevale Monteporziano
carnevale
Carnevale Monteporziano

Un carnevale da favola con carri allegorici dedicati al mondo delle fiabe, gruppi mascherati, bande musicali e ritmiche, questa è la 25esima edizione del Carnevale Monteporziano.

Ad aprire la sfilata del corteo carnascialesco, seguendo il consueto tragitto del corteo di Carnevale, è il carro di Lollilò che, grazie ad un sofisticato sistema meccanico sale e scende all’interno di una strabiliante autovettura realizzata apposta per ospitarlo. A seguirlo, tra le affollate strade cittadine di Monte Porzio Catone, sono i mascheroni di Peppa Pig, Spongebob, Pulcinella e dei Minion di Cattivissimo Me,  il gruppo dei pirati, il gruppo di streghe e maghi, il carro dei messicani, i gruppi ritmici, la MPC Superband ’83 in versione “Biancaneve e i sette nani”, i clown, le vichinghe, un carro con la torta, lo spumante e le candeline per celebrare le nozze d’argento di una tradizione da 25 anni ininterrotta; a seguire un carro dedicato alla “Bella e la Bestia” e infine uno dedicato ad “Alice nel paese delle meraviglie”.

Quello di Monte Porzio Catone è un carnevale che pensa in grande, dove si evidenziano le doti artistiche acquisite dai membri dell’Associazione Carnevale Monteporziano “Enzo Torregiani” nella lavorazione dettagliata della cartapesta e le capacità ingegneristiche nella realizzazione di parti mobili o particolari d’effetto: come la macchina di Lollilò che spara fumo dal motore, Lollilò stesso che scende e che sale all’interno dell’autovettura, Lumière che gira elegantemente, Mrs Bric a cui esce fumo dal naso e tanto altro ancora.

Se vi siete persi la sfilata dei carri allegorici non disperate, domenica 15 febbraio avrete un’altra possibilità per entrare nel favoloso mondo del Carnevale Monteporziano, l’appuntamento è alle ore 15.00 a Piazza Trieste e le sfilate proseguiranno fino alle ore 18.00. Lasciatevi coinvolgere dall’allegria dei festeggiamenti, non abbiate paura di ridere e divertirvi in modo spontaneo e gioviale, rammentate ciò che sosteneva Charlie Chaplin: “Chi non ride mai non è una persona seria”.

Print Friendly, PDF & Email