Nuova composizione delle commissioni consiliari a Grottaferrata

La composizione delle commissioni consiliari permanenti a Grottaferrata che nelle prime riunioni eleggeranno ciascuna il propro presidente

0
191
grottaferrata
grottaferrata

“CONSIGLIO COMUNALE, L’AULA HA VOTATO SULLA NUOVA COMPOSIZIONE DELLE COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI

Nelle prime riunioni dei sei organi ciascuna eleggerà il presidente

Il Consiglio comunale di Grottaferrata ha votato al termine della seduta di giovedì 4 giugno la revisione delle sei commissioni consiliari permanenti, individuando per ciascuna di esse i componenti di maggioranza e opposizione. Prossimo passo sarà l’elezione dei nuovi presidenti. L’inserimento del punto all’ordine del giorno dell’assemblea civica grottaferratese e il successivo voto a scrutinio palese è stato deciso nell’assemblea dei capigruppo propedeutica alla riunione. Il Consiglio comunale si è svolto anche in questa occasione con la formula mista (presenza/videoconferenza) dettata dalle norme di sicurezza anti-Covid19. Questi dunque i componenti delle nuove commissioni, la cui riorganizzazione si è resa necessaria in seguito ai mutati equilibri tra maggioranza e opposizione intercorsi tra i componenti dell’aula con il consigliere Gianluca Paolucci entrato ufficialmente in maggioranza e la consigliera Veronica Pavani passata tra le file delle minoranze. Vieppiù, nel complesso passaggio politico, si sono registrate dimissioni da parte di più componenti nelle commissioni Cultura e Bilancio.

La I Commissione (Finanze, Tributi, Patrimonio, Affari Generali, Polizia Locale, Lavoro, Sicurezza Urbana) vedrà i consiglieri: Marco Bosso, Federico Pompili, Gianluca Paolucci, Paola Franzoso e Piero Famiglietti.

La II Commissione (Sanità, Servizi sociali, Istruzione, Attività per l’Infanzia, Decentramento e Partecipazione, Politiche Giovanili, Politiche Abitative, Pari Opportunità, Terza Età, Pratiche cimiteriali, Tutela e Benessere degli Animali) sarà composta dai consiglieri: Giuseppina Pepe, Federico Pompili, Daniela Calfapietra, Rita Spinelli e Veronica Pavani.

La III Commissione (Attività Produttive, Artigianato, Agricoltura, Fiere, Mercati, Decoro Urbano, Rifiuti Urbani) si comporrà dei consiglieri: Massimiliano Di Giorgio, Alessandro Cocco, Giuseppina Pepe, Fabrizio Mari e Piero Famiglietti.

La IV Commissione (Ambiente e Trasformazione Urbana, Trasporti e Mobilità, Tutela Ambientale, Innovazione tecnologica e reti informatiche, Smart City) sarà composta dai consiglieri: Alessandro Cocco, Marco Bosso, Massimiliano Di Giorgio, Rita Consoli e Fabrizio Mari.

La V Commissione (Lavori Pubblici, Infrastrutture e Manutenzione Urbana, Opere pubbliche e Servizi) sarà composta dai consiglieri: Federico Pompili, Gianluca Paolucci, Ines Scacchi, Paola Franzoso e Rita Spinelli.

La VI Commissione (Salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, Associazionismo, Sport, Spettacolo e Turismo) si comporrà dei consiglieri: Daniela Calfapietra, Alessandro Cocco, Massimo Garavini, Rita Consoli e Veronica Pavani.

LA PRESIDENTE PASSINI: “IL CONSIGLIO TORNA AD OPERARE NEL PIENO DELLE SUE FACOLTA’”

La presidente del Consiglio comunale, Francesca Maria Passini assistita dalla segretaria generale, dottoressa Claudia Tarascio ha garantito il regolare svolgimento dei lavori e la votazione sul punto, giunta al termine di un acceso dibattito tra il consigliere Garavini che chiedeva il voto a scrutinio segreto (peraltro al momento impossibile considerata la formula mista con cui si è svolto il Consiglio) oppure il rinvio del punto a una prossima seduta, ipotesi non sostenuta dall’aula in quanto ritenuta non coerente con i dettami dell’assemblea dei capigruppo alla quale tutti i capigruppo consiliari hanno preso parte in presenza convenendo all’unanimità sull’opportunità di votare in maniera palese sulle nuove composizioni delle commissioni permanenti. “Il lavoro della seduta si è svolto nel massimo rispetto dello Statuto e del Regolamento del Consiglio comunale, più volte opportunamente richiamato dalla dottoressa Tarascio che ringrazio per la decisiva collaborazione. La votazione è avvenuta in coerenza con le volontà chiaramente espresse nel corso della conferenza dei capigruppo alla quale l’aula si è appellata, ribadendole con nettezza, di fronte alle richieste del consigliere Garavini” ha spiegato la presidente Passini. “Sono lieta che nel pieno rispetto delle norme democratiche e della prassi istituzionale il Consiglio con le sue commissioni nuovamente operanti a pieno regime potrà tornare garantire il proprio apporto nella pienezza delle sue facoltà – ha concluso Passini – che come presidente super partes è mia cura e dovere continuare a garantire nella gestione dei lavori dell’aula””. Lo rende noto l’Ufficio Stampa del Comune di Grottaferrata

Print Friendly, PDF & Email