Nuova puntata di Dimmi di te, protagonista Casapound

Mauro Antonini di Casapound in studio come Antonella Picariello per la puntata di martedì 26 febbraio di Dimmi di Te su Radio Italia Anni 60

0
236
carol_maritato
Carol Maritato

“DIMMI DI TE” SU RADIO ITALIA ANNI ’60, ALTRA PUNTATA COL BOTTO

Martedì 26 febbraio Carol Maritato e Andrea Titti hanno intervistato grandi personaggi del mondo dello spettacolo e della politica sulle frequenze di Radio Italia Anni ’60. La nota speaker radiofonica romana e il bravo giornalista dei Castelli Romani sono alla conduzione di “Dimmi di Te”, trasmissione di attualità e approfondimento sui temi giudiziari, politici, sociali, economici e culturali. Un format radiofonico innovativo e ambizioso, che vede settimana per settimana ospiti ed esperti di levatura nazionale e internazionale.

“Dimmi di te” va in onda tutti i martedì, dalle ore 14 alle ore 15 su Radio Italia Anni ’60, in frequenza a Roma sui 100.50 Fm e in diretta streaming sull’App per dispositivi mobili, sul sito www.radioitaliaanni60roma.it e sul sitowww.radiosanremoweb.it. Rilevanti gli ospiti della puntata di “Dimmi di Te”, quella di martedì 26 febbraio, che ha registrato grandi record in termini di partecipazione sui social e ascolti radiofonici. Ad apertura di trasmissione Mauro Antonini, segretario regionale Cpi Lazio, che ha colto l’occasione per fare l’excursus della storia di Cpi, quello che era e quello che rappresenta nell’attualità dei cittadini romani.

A seguire, parola al vicepresidente di Casapound Italia, Simone di Stefano, che ha sottolineato: “E’ molto raro intervenire in una trasmissione radiofonica, come la vostra, dove si può parlare con libertà di temi bancari e sovranità monetaria. Devo fare i complimenti ai conduttori di Dimmi di Te, molto preparati e professionali”. A chiusura di puntata, infine, interessante chiacchierata con Antonella Picariello, organizzatore dell’autorevole evento “Le malattie rare e la disabilità”, che si terrà il prossimo 28 febbraio presso la sala monumentale della presidenza del Consiglio dei Ministri, a Roma.

Print Friendly, PDF & Email