Nuovi bus da otto comuni per l’Ospedale dei Castelli

Mostarda: "Avviato un servizio fondamentale. Siamo soddisfatti". Tra gli amministratori coinvolti il vicesindaco di Ariccia Indiati

0
110
indiati
Enrico Indiati

Mostarda: “Avviato un servizio fondamentale. Siamo soddisfatti”

 “Siamo molto soddisfatti. Finalmente i cittadini e i dipendenti dell’Ospedale dei Castelli per recarsi alla nuova struttura avranno a disposizione una rete di trasporto pubblico funzionale e ben articolata. Ringraziamo i sindaci che si sono dedicati all’avviamento di questo nuovo servizio e la Regione, che ha accolto in tempi molto rapidi la richiesta di finanziamento, consentendo di rispondere prontamente a un’esigenza di mobilità che nel territorio era giustamente molto sentita”. Così il direttore generale della Asl Roma 6,Narciso Mostarda, commenta l’ok da parte dell’assessorato ai Lavori pubblici, Tutela del territorio e Mobilità della Regione, arrivato ieri, al finanziamento ai Comuni di 600mila euro, volto a potenziare il trasporto pubblico locale da otto comuni verso l’ospedale dei Castelli e a ripristinare i collegamenti lungo la via Appia fra Albano, Ariccia e Genzano con i bus navetta.

Otto i comuni che verranno collegati con l’Ospedale – Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Rocca di Papa, Marino, Genzano, Nemi e Lanuvio -, attraverso quattro linee: la Lanuvio-Genzano-Ospedale, la Rocca di Papa-Marino-Castel Gandolfo-Ospedale, la Nemi-Genzano-Ariccia-Ospedale e l’estensione linea B Lanuvio-Ariccia-Ospedale.

Le linee che collegano i centri con L’Ospedale dei Castelli sono organizzate ognuna con sei corse giornaliere, andata e ritorno (quattro nei giorni festivi) con la previsione di fermate intermedie a chiamata. Coprono complessivamente un percorso di 53 km, per 315mila km annui di percorrenza. Il servizio verrà attivato entro fine mese, quando le amministrazioni locali avranno completato l’iter burocratico.

Grazie al lavoro sinergico dei Comuni di Albano, Ariccia e Genzano e all’intervento della Regione Lazio il collegamento di trasporto intercomunale sarà ripristinato già da lunedì 14 gennaio raggiungendo anche il Nuovo Ospedale dei Castelli Romani

A seguito dell’apertura del nuovo Ospedale dei Castelli Romani, avvenuta lo scorso 18 dicembre, è nata la necessità di intensificare il trasporto pubblico locale per consentire ai cittadini il raggiungimento della nuova struttura sanitaria.

Il riassetto del trasporto intercomunale è stato possibile  grazie al lavoro sinergico nato tra l’Assessore ai Trasporti e viabilità della Regione Lazio Mauro Alessandri, il Dirigente Stefano Fermante, il Presidente Aremol Roberto Rastelli, il Sindaco di Albano Laziale Nicola Marini (rappresentante del comune capofila del futuro consorzio del trasporto pubblico locale), e i rappresentanti degli otto comuni coinvolti.

Il 31 dicembre scorso era terminato il servizio di collegamento dell’azienda Cotral tra i comuni di Albano, Ariccia e Genzano che aveva causato l’isolamento di Ariccia ed innumerevoli disagi per i cittadini che si erano rivolti in massa all’amministrazione comunale. Per risolvere tale problematica il Vicesindaco di Ariccia Enrico Indiati, delegato dal Sindaco Roberto di Felice,  si era subito attivato organizzando una riunione tra i tre comuni coinvolti tenutasi venerdì 4 gennaio 2019  nel Comune di Genzano di Roma. Dalla riunione  era emersa univocamente la  necessità di far partire separatamente il collegamento intercomunale e il trasporto al Nuovo Ospedale dei Castelli Romani. Per risolvere la situazione il Sindaco di Albano Laziale Nicola Marini si era attivato da subito organizzando una successiva riunione, svoltasi  l’8 gennaio scorso presso il Comune di Albano Laziale, a cui hanno preso parte i Sindaci del territorio, l’Assessore ai Trasporti della Regione Lazio Mauro Alessandri e il Dirigente Regionale Stefano Fermante. Durante l’incontro di Albano, sostenuto anche dagli altri rappresentanti dei comuni dei Castelli Romani, il Vicesindaco di Ariccia Enrico Indiati ha presentato la problematica relativa alla mancanza del  collegamento di trasporto intercomunale facendo risaltare anche in quale incresciosa situazione di disagio si trovassero i cittadini di Ariccia e chiedendone l’immediato ripristino.

Richiesta che è stata accolta con grande sensibilità da parte del dirigente regionale Fermante e dal presidente Aremol Rastelli  i quali si sono impegnati da subito a far redigere la documentazione necessaria per rifinanziare la riattivazione del servizio pervenuta, già nel giorno successivo alla riunione, ai tre  comuni interessati per deliberarne il riavvio. La celerità in cui si è svolta tutta l’operazione ha permesso che nella giornata di venerdì 11 gennaio i comuni di Albano, Ariccia e Genzano deliberassero singolarmente il rifinanziamento del servizio, grazie ai fondi destinati dalla Regione Lazio al trasporto pubblico locale, e lunedì 14 gennaio, salvo imprevisti non  imputabili ai Comuni, il collegamento di trasporto intercomunale sarà ripristinato.

Ripristinata la navetta Albano – Ariccia – Genzano

corse
Corse navetta Albano per Ospedale Castelli Romani

La Giunta Comunale ha approvato un’apposita delibera che dà seguito al finanziamento regionale di circa 600 mila euro per il potenziamento del Trasporto Pubblico Locale verso il Nuovo Ospedale dei Castelli Romani. Il rapido iter amministrativo darà modo di ripristinare già da lunedì 14 gennaio anche il servizio navetta Albano – Ariccia – Genzano, con 24 coppie di corse giornaliere, con partenze da Piazza Mazzini, secondo la tabella allegata.

«Siamo molto soddisfatti – dichiara il Sindaco Nicola Marini – per questo finanziamento,  arrivato su specifica richiesta della nostra Amministrazione, che permetterà di potenziare il collegamento con il Nuovo Ospedale dei Castelli e ripristinare la navetta Albano – Ariccia – Genzano. Ringrazio l’Ass. Regionale si Trasporti Mauro Alessandri ed il Direttore Dott. Stefano Fermante per la sensibilità dimostrato e per la rapidità nel rispondere alle richieste del territorio».

Non appena definiti gli orari ed i percorsi anche delle altre corse verso il NOC, ne daremo immediata comunicazione.

AVVIO SERVIZI INTEGRATIVI DI TRASPORTO INTERCOMUNALE

Questa mattina la Giunta comunale ha deliberato l’attuazione del potenziamento del servizio di trasporto pubblico locale da e per il nuovo Ospedale dei Castelli garantendo il collegamento lungo la via Appia del Comune di Genzano con i limitrofi Ariccia e Albano. Un risultato importante, che risponde alle esigenze dei cittadini in un’ottica di sostegno alla mobilità.

L’Agenzia regionale per la mobilità locale (Aremol) ha comunicato ai Comuni della zona l’avvio, in fase sperimentale, di un servizio di trasporto pubblico locale integrativo finanziato con i fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio per potenziare il trasporto verso il Nuovo ospedale dei Castelli collegando nuovamente Genzano, Ariccia e Albano con i bus navetta. Ogni Comune coinvolto dovrà provvedere tramite delibera, come fatto oggi dal nostro Ente, all’assegnazione finanziaria nel Bilancio di previsione delle somme assegnate quale integrazione ai finanziamenti regionali.

Soddisfatto il sindaco Daniele Lorenzon: “stiamo lavorando per favorire la viabilità e la modalità sostenibile ottimizzando gli spostamenti attraverso combinazioni di trasporto efficienti. Il miglioramento della vivibilità urbana è tra le sfide più importanti che ci troviamo ad affrontare ogni giorno attraverso una serie di misure volte ad una riqualificazione degli spazi della città: dalla riduzione dell’inquinamento urbano all’adeguamento delle infrastrutture in chiave di sostenibilità green. In un’ottica di basso impatto ambientale i bus navetta saranno alimentati a metano”.

NEMI IN ARRIVO IL POTENZIAMENTO DEL TPL

 

Anche il Comune di Nemi usufruirà del potenziamento dei servizi di TPL per il collegamanento del Nuovo Ospedale dei Castelli con i Comuni di Lanuvio, Nemi, Genzano di Roma, Albano Laziale, Castel Gandolfo, Marino e Rocca di Papa.

La Regione ha ufficializzato lo stanziamento di 600 mila Euro per potenziare il trasporto pubblico locale da otto comuni verso il Nuovo Ospedale dei Castelli, e per collegare nuovamente lungo la via Appia Albano, Ariccia e Genzano con i bus navetta.

Quattro linee principali, decine di fermate dei bus dislocate nei vari comuni interessati (Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Rocca di Papa, Marino, Genzano, Nemi e Lanuvio), 88 corse giornaliere, tra andata e ritorno, dai rispettivi capolinea, 53 chilometri di lunghezza complessiva coperta per un totale di 315mila chilometri annui di percorrenza.

La Linea Nemi-Genzano di Roma – Ariccia – Noc avrà le seguenti caratteristiche:

4 comuni serviti per una tratta di 14,5 Km di lunghezza e 6 coppie di corse per i gironi feriali e prefestivi. Inoltre sono proviste altre 4 coppie di corse per i giorni festivi.

Tutto questo significa circa 60.100 km anno offerti e 112.600 euro anno di contributo regionale.

“Con piacere – dichiara il sindaco di Nemi Alberto Bertucci – diamo questa notizia del potenziamento del trasporto pubblico locale sul quale da tempo stavamo lavorando in sinergia con gli altri sindaci dei comuni limitrofi con i quali abbiamo costituito il nuovo consorzio del TPL.

Queste nuove linee consentiranno – continua – di collegare Nemi, oltre al nuovo Ospedale dei Castelli, anche con le stazione ferroviare di Albano e Capoleone.

Conto – conclude Bertucci – che nei prossimi mesi potremo annunciare anche l’istituzione del collegamento diretto fra Nemi e la stazione ferroviara di San Gennaro di Genzano”.

 

Print Friendly, PDF & Email