Officina Italia, con Ciocchetti aderiscono Libanori ed Arioli

0
848
Giovanni Libanori
Giovanni Libanori
Giovanni Libanori
Giovanni Libanori

Al termine della tradizionale festa di fine estate della comunità politica che si raccoglie attorno alla figura di Giorgia Meloni, oggi Fratelli d’Italia, dopo il lancio del manifesto politico Officina Italia, vi sono le prime adesioni eccellenti. Accanto ad esponenti della società civile spiccano le firme di importanti politici locali provenienti anche da mondi diversi da quello della tradizionale destra. E’ certamente il caso di Luciano Ciocchetti, tra i più importanti esponenti centristi del Lazio, fondatore del Ccd prima e dell’Udc poi, ha ricoperto importanti ruoli amministrativi in Regione Lazio nelle giunte Storace e Polverini, oggi si mostra partecipe del percorso progettuale di ricostruzione del centrodestra immaginato dal movimento di Meloni, La Russa e Crosetto. Ecco quindi che dopo la sua adesione, arrivano anche i sostegni di importanti esponenti politici vicini a Ciocchetti che svolgono la loro attività politica sul territorio. Tra i primi ad aderire al percorso infatti vi sono Giovanni Libanori, storico punto di riferimento ai Castelli Romani e Luca Arioli, giovane consigliere municipale di Roma Capitale.

“Dopo aver aderito a ‘Idee Popolari’, continuo ad appoggiare Luciano Ciocchetti e lo sostengo nel suo progetto di avviare un dialogo con ‘Officina Italia’. Sono sicuro – DICHIARA Giovanni Libanori, membro Cda Cotral e consigliere comunale a Nemi – che il nuovo laboratorio politico di giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto, forte anche del Sostegno di Ciocchetti, getterà le basi per la costruzione di un nuovo centrodestra che accolga cattolici democratici, liberali,

socialdemocratici e tutti coloro che non si sentono rappresentati dalla sinistra. Credo in questo progetto perchè – conclude Libanori – nelle intenzioni dei fondatori, è evidente l’intento di creare un movimento che voglia e sappia dialogare in primis con la base, che riparta dai problemi del territorio e della gente, che metta al centro la democrazia come valore primario da difendere”.

Le dichiarazioni di Luca Arioli: “Aderisco al progetto di Luciano Ciocchetti che col suo ‘Idee Popolari’ vuole avviare un dialogo ed una collaborazione con “Officina Italia”. Sono certo che l’apporto di Ciocchetti al nuovo laboratorio politico di Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto, sarà determinante nella costruzione di un nuovo centrodestra popolare”. così in una nota Luca Arioli, consigliere del V Municipio di Roma Capitale.

Print Friendly, PDF & Email