Ok Giunta regionale a Variante al PRG Castel Gandolfo

Variante al PRG Castel Gandolfo: arriva l’ok definitivo dalla Giunta Regionale. La soddisfazione del sindaco Monachesi e del vicesindaco Bavaro

0
169
Castel Gandolfo
Comune di Castel Gandolfo

Dopo l’approvazione del Comitato Regionale per il Territorio e la delibera del Consiglio Comunale emessa lo scorso aprile dal nostro Municipio con la quale si ratificava il voto del Comitato accettandone le modifiche, è arrivato dalla Regione un nuovo via libera alla variante del Piano Regolatore Generale di Castel Gandolfo.

A dare l’ok definitivo al PRG è la Giunta Regionale, la quale ha approvato con la delibera la Variante Generale al Piano Regolatore Generale vigente “secondo i motivi, con le modifiche e le raccomandazioni contenuti nel parere del Comitato dello scorso anno”.

“Con l’arrivo di questo atto dovuto, che cristallizza il precedente voto del Comitato e del nostro Consiglio, – commenta il vicesindaco e assessore all’urbanistica Cristiano Bavaro – possiamo definitivamente dire che la situazione inerente il nuovo PRG di Castel Gandolfo si sblocca dopo più di 10 anni dal suo avvio. Con ciò possiamo portare avanti la nostra idea di una città caratterizzata da un prossimo sviluppo urbanistico attento e programmato per poter restituire nuovo valore a Castel Gandolfo, con importanti opere attese da anni. Penso per esempio a quelle infrastrutturali e di aggregazione che da ora si potranno realizzare nella zona di Mole e Pavona. Ringrazio il Sindaco, i colleghi di maggioranza e gli uffici comunali ed anche la Giunta Zingaretti che hanno collaborato in sinergia con affinché questo risultato si portasse a termine”.

“Mi sento di mandare un doveroso grazie per il raggiungimento di questo importante obiettivo – dichiara il Sindaco Milvia Monachesi – alla Giunta Regionale presieduta da Nicola Zingaretti e all’assessore Massimiliano Valeriani e agli uffici comunali e all’assessore Cristiano Bavaro per il loro attento lavoro portato avanti in questo periodo. Con questo ultimo atto regionale si aprirà da ora in avanti un nuovo percorso con cui rendere la nostra città più vivibile ed attenta alle esigenze dei cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email