Operazione decoro ad Albano, si parte con Parco della Rimembranza

0
768
andreassi
Luca Andreassi Consigliere Comunale di Albano al Parco della Rimembranza

Ha preso il via mercoledì 23 marzo, la riqualificazione dei siti di interesse storico, artistico e paesaggistico di proprietà comunale con rimozione dei graffiti, pulitura da vernici e spray ed eliminazione degli effetti dello smog e delle polveri.

Il primo intervento sta riguardando la riqualificazione della fontana e del monumento di Parco della Rimembranza.

«Sono molto orgoglioso di poter annunciare l’avvio di questo progetto – esordisce il Consigliere comunale Luca Andreassi che con l’Ufficio Ambiente ha seguito questa realtà -. Ormai siamo quotidianamente costretti ad assistere, spesso in maniera impotente, ad azioni di vandalismo di vario genere consistenti in azioni volte a danneggiare o deturpare intenzionalmente un bene pubblico o privato o parte di esso. Penso ad esempio a tutti gli atti vandalici rivolti a statue e monumenti, oggetti di arredo come alberi, cestini della spazzatura, panchine oppure quelle finalizzate all’imbrattamento delle superfici tramite graffiti e scritte».

Atti deprecabili e condannati da un’ intera città: «L’idea – continua Andreassi – è lanciare una vera e propria operazione decoro che passi attraverso un servizio sistematico di pulizia di graffiti e scritte, oltre che degli effetti dello smog».

La ripulitura sta avvenendo con delle tecniche che “proteggono” il monumento: la copertura con un particolare materiale “ceroso” consente, qualora il monumento o la scalinata venga di nuovo imbrattata, la successiva ulteriore rimozione in maniera rapida e con costi contenuti: «Stiamo iniziando da Parco della Rimembranza anche come scelta simbolica: un polmone verde nel cuore della città oggetto negli anni di ogni forma di deturpazione. Per questo associati alla pulizia e rimozione dei graffiti sono stati effettuati anche interventi specifici di potatura di tutte le alberature presenti e taglio erba. Ringrazio per la fattiva collaborazione l’Assessore Stefano Iadecola. Speriamo con queste azioni  di essere anche di stimolo ai privati che sono stati a loro volta vittima di scritte e graffiti sulle pareti degli stabili di loro proprietà».

Print Friendly, PDF & Email