Ospedale Castelli, all’attacco Sud Protagonista

Nota degli esponenti di Sud Protagonista Simone Carabella, Gabriella Ferrari e Monica Fasoli sulla situazione dell'Ospedale dei Castelli Romani

0
505

‘Delirio al pronto soccorso di Velletri , l’incapacità di gestire la progressiva chiusura dei pronto soccorsi in attesa dell’apertura del nuovo Policlinico è plateale. Il pronto soccorso di Albano è aperto? O è chiuso? È quello di Genzano? La realtà è che il pronto soccorso di Albano almeno per ora è aperto solo per le emergenze mentre sempre per ora le ambulanze vengono dirottate a Velletri. Il caos è generale e le file interminabili. Le ambulanze aspettano ore per riprendere le lettighe.I cittadini non conoscono la situazione ed il panico è generale, i pronto soccorsi di Velletri Pomezia e Aprilia sono intasati. La comunicazione verso i cittadini  da parte del presidente Zingaretti e dei sindaci di bacino è stata totalmente assente. Chi paga? Sempre i cittadini. Aspettiamo che ci scappi il morto? Presidente Zingaretti chiediamo la riapertura immediata a pieno regime del pronto soccorso di Albano e per il comparto pediatrico e ginecologico quello di Genzano e chiediamo  che il Tutto venga Comunicato in maniera massiccia. Le strutture non sono ancora state smontate  e questo ci consente di offrire il servizio pieno a tutti i cittadini fino al giorno dell’inaugurazione del Policlinico dei Castelli Romani’. Così in una nota i dirigenti nazionali di Sud protagonista Simone Carabella, Gabriella Ferrari, Monica Fasoli.

Print Friendly, PDF & Email