Padre Carlo Andolfi cittadino onorario della Comunità Montana

0
1175
Padre Carlo Andolfi
Padre Carlo Andolfi
Padre Carlo Andolfi
Padre Carlo Andolfi

ATTUALITA’ – In occasione del consiglio comunitario, tenutosi martedì 26 novembre, è stata ufficialmente inaugurata la mostra fotografica permanente del progetto di cooperazione Alinlì – Farim – Guinea Bissau. Molta l’emozione nel corso della cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria a Padre Carlo Andolfi OMI, coordinatore in loco del progetto.

Tra i presenti molti sindaci e amministratori locali che hanno dato la loro testimonianza in base all’esperienza vissuta in Guinea Bissau, tra questi Danilo Sordi ex Sindaco di Gallicano nel Lazio, Augusto Cappellini Sindaco di Colonna, Fabio Ascenzi Sindaco di Genazzano, Giovanni Paniccia Sindaco di Zagarolo, Arianna Bellia Consigliere del Comune di San Cesareo e Luciano Gori Sindaco di Monte Porzio Catone.

Subito dopo la cerimonia è stata sottoscritta la convenzione per gestire i dispensari farmaceutici in Guinea Bissau. Padre Carlo nel suo discorso dopo aver ringraziato i presenti e la Comunità Montana per l’impegno profuso e per la solidarietà dimostrata, ha dichiarato che a tutt’oggi nel villaggio di Farim l’attività avviata prosegue grazie all’ausilio di un altro missionario con qualifica da infermiere che porterà avanti il lavoro nei dispensari occupandosi della salute degli abitanti.

Il progetto terminato quest’anno, dopo cinque anni di intenso lavoro, ha consentito la realizzazione di una rete di strutture sanitarie di primo soccorso in una delle nazioni più piccole e povere del mondo.

Ogni villaggio oggi ha il suo dispensario, gemellato simbolicamente con ogni Comune facente parte della Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini. Già Frascati, San Cesareo e Gallicano hanno stretto il loro gemellaggio inaugurando i primi tre ambulatori nel 2009, seguiti da Colonna, Monte Porzio e Genazzano nel 2010. Nel 2011 è stato il turno dei Comuni di Monte Compatri, Rocca Priora e Zagarolo, nel 2012 di Rocca di Papa e Palestrina e quest’anno di Grottaferrata a conclusione del progetto.

Print Friendly, PDF & Email