Paloni presenta la Juniores del Pro Calcio Cecchina

Mister Giancarlo Paloni allenerà dalla prossima stagione agonistica la Juniores del Pro Calcio Cecchina che giocherà nel campionato elite

0
375
juniores_pro_calcio_cecchina
Juniores Pro Calcio Cecchina

Si sta avviando la stagione agonistica del Pro Calcio Cecchina, per la prima volta la società calcistica di Albano Laziale allestirà una squadra juniores che giocherà nel campionato elite e che sarà affidata a Mister Giancarlo Paloni, che abbiamo intervistato.

Mister Paloni, per la prima volta nella storia del calcio cecchinese ci sarà una squa dra juniores che parteciperà al prossimo campionato elite. Come si è potuti arrivare a questo risultato e come state allestendo la squadra?

“Sicuramente abbiamo portato a casa un risultato storico, poiché l’Elite a Cecchina non abbiamo mai avuto modo di poterla disputare con nessuna categoria, questo è per me motivo di grande soddisfazione personale. Da quando sono tornato, ho subito capito che la società seppur giovane è molto ambiziosa. Durante questo anno ho avuto modo di confrontarmi spesso col direttore tecnico Aldo Centioni ed abbiamo centrato questo grandissimo traguardo. Il cui merito è in primis del presidente Roberto Checchi che ha puntato su di me decidendo di affidarmi questa difficile categoria (la juniores). Poi è merito di ragazzi che, seguendomi negli allenamenti, hanno dimostrato sul campo il loro valore, crescendo partita dopo partita, ciò è testimoniato anche dalle convocazioni in prima squadra da parte di alcuni di essi. Per quanto riguarda la rosa, abbiamo fatto salire qualche giovane degli allievi e ci stiamo muovendo per non farci trovare impreparati in questa stagione, che già ci vedrà lontani dal nostro campo fino a gennaio causa rifacimento del manto sintetico”;

Quali gli obiettivi per il prossimo campionato?

“Senza troppi giri di parole con la squadra puntiamo alla salvezza. Siamo una matricola e proprio perciò non voglio fare voli pindarici. Dico solamente ragazzi di dare il massimo negli allenamenti, di lavorare sodo e di seguirmi. Solo così potremmo far bene”.

Print Friendly, PDF & Email