Paolo Falessi, il fondatore dei Ladri di Carrozzelle, sarà cittadino benemerito di Frascati

Il Prof. Paolo Falessi, fondatore dei Ladri di Carrozzelle, sarà insignito della Cittadinanza Benemerita dall’Amministrazione comunale di Frascati.

0
258
paolo_falessi
Paolo Falessi

“Il Prof. Paolo Falessi, fondatore dei Ladri di Carrozzelle, sarà insignito della Cittadinanza Benemerita dall’Amministrazione comunale di Frascati. La Commissione Affari Istituzionali, presieduta dal Consigliere Mirko Fiasco, ha infatti approvato lo scorso 30 giugno la proposta, presentata dal Sindaco Roberto Mastrosanti, dall’Assessore alle Politiche Sociali Alessia De Carli e dal Delegato del Sindaco agli Affari Generali Basilio Ventura. «I Ladri di Carrozzelle sono oggi un importante testimonial della Città di Frascati, che viene conosciuta, apprezzata e ricordata in Italia e nel mondo, grazie anche al lavoro che negli anni ha svolto Paolo Falessi – dichiara il Sindaco Roberto Mastrosanti -. Falessi è l’anima del gruppo dei Ladri di Carrozzelle, per i quali compone i pezzi partendo quasi sempre dalle realtà che i musicisti vivono nella loro vita quotidiana. Nelle liriche si ritrovano momenti di felicità, come quelli problematici, raccontati sempre utilizzando la chiave di volta dell’ironia e dell’autoironia. Come Amministrazione siamo convinti che questo sia un giusto riconoscimento ai tanti meriti di Paolo Falessi e dei Ladri di Carrozzelle».  «La notizia dell’attribuzione della Cittadinanza Benemerita a Paolo Falessi è una piacevole sorpresa per tutta la Arcobaleno Cooperativa Sociale Tuscolana di Solidarietà, la più vecchia cooperativa sociale del territorio e tra le più vecchie d’Italia – dichiara Ubaldo Lucci, già Presidente della Arcobaleno Cooperativa Sociale Tuscolana di Frascati -. Paolo Falessi, fondatore e responsabile artistico dei Ladri di Carrozzelle e per questo anche socio lavoratore della nostra cooperativa, riteniamo debba essere considerato come patrimonio socio-culturale di Frascati, al pari del Gruppo dei Ladri di Carrozzelle, che dovrebbero essere intesi come “Bene Comune” dalla nostra città. Da molti anni, l’esperienza dei Ladri di Carrozzelle è divenuta un progetto della Cooperativa Arcobaleno di Frascati ed oggi “simbolo” tra la miriade di attività che svolgiamo e proponiamo sul territorio locale e nazionale. Tutto ciò è stato ed è ancora possibile per due ragioni principali: la prima è l’attenzione che tutta la cooperativa Arcobaleno e Paolo Falessi dedicano alle persone più in difficoltà, ai diversamente abili in primis. La seconda è la lunga conoscenza reciproca, l’amicizia, derivante dall’essere, sia Paolo Falessi che la Cooperativa Arcobaleno, Frascatani. Complimentandoci con Paolo, ringraziamo anche l’Amministrazione comunale che, premiando lui, ha sicuramente voluto dare un riconoscimento a tutto il lavoro “sociale” che si realizza nella nostra città». Il Prof. Falessi, classe 1966, è frascatano di nascita e di residenza. La sua gioventù l’ha passata tra il quartiere di Macchia dello Sterparo e l’Oratorio di Capocroce. Ha conseguito un Diploma di Perito Industriale all’ITIS “Enrico Fermi” di Frascati e una Laurea in Lingua e Letteratura Moderna all’Università “La Sapienza”. Negli anni giovanili ha avuto numerose esperienze di volontariato in favore di persone con disabilità nella U.I.L.D.M. Nel corso della sua carriera lavorativa è stato insegnante di lingua italiana per gli immigrati; insegnante di lingua inglese; di Letteratura Italiana e di Religione. Tra il 1985 e il 1996, ha svolto anche la mansione di animatore nei villaggi turistici in una importante compagnia internazionale. E proprio durante il lavoro di animatore, nel 1988, ha incontrato e conosciuto alcuni ragazzi affetti da distrofia muscolare. Ne è nata una profonda e sincera amicizia che, corroborata dalla passione per la musica rock, è sfociata nel 1989 nella fondazione del gruppo musicale dei Ladri di Carrozzelle – una delle più originali espressioni artistiche della scena musicale italiana e internazionale – che da più di trent’anni è al centro dell’interesse culturale e sociale ad altissimi livelli. Si può dire che i Ladri di Carrozzelle siano un’esperienza unica, sia per la composizione del gruppo: quasi tutte persone con disabilità, sia perché nel mondo del pop/rock mondiale non esiste un progetto musicale di inclusione sociale pari al loro. I Ladri di Carrozzelle nel corso di questi trent’anni sono stati prima un gruppo informale, poi un gruppo musicale ufficiale; e successivamente anche una Cooperativa Sociale, che ha dato lavoro a tecnici e musicisti. Insieme alla Cooperativa Sociale Arcobaleno, altra eccellenza della Città di Frascati, Falessi ha avviato negli anni una serie di laboratori aperti alle persone disabili, affette da patologie afferenti la sfera psichica e fisica, cosa che ha permesso di far crescere l’esperienza dei Ladri di Carrozzelle, e di aggregare nuovi musicisti. I Ladri di Carrozzelle hanno all’attivo più di 1.000 concerti nel mondo. Innumerevoli presenze divulgative su temi sociali nelle scuole e nelle piazze italiane. Il gruppo ha partecipato per quattro volte al Concertone del 1° Maggio di Roma con dirette RAI seguite in tutta Italia. Sono stati protagonisti di un Docureality per RAI TRE. Sono stati ospiti in trasmissioni televisive e radiofoniche nazionali. Nel 2017 si sono esibiti al Festival della Canzone Italiana di Sanremo nella serata finale. Sono stati ospiti del Parlamento Europeo a Bruxelles, per esibirsi in un concerto, e dell’Ambasciata Italiana in Uganda, per una serie di esibizioni nella Capitale Kampala. Da settembre 2019 ad oggi, sono autori della colonna sonora della trasmissione “O Anche No”, docureality sul sociale e sull’inclusione, in onda la domenica su RAI DUE, che riprenderà ad ottobre 2020”. Lo rende noto l’Ufficio Stampa del Comune di Frascati.

Print Friendly, PDF & Email