Papalia propone buoni sconto natalizi per le famiglie di Genzano

0
934
Fabio Papalia
Fabio Papalia Consigliere Comunale di Genzano di Roma (FdI)
Fabio Papalia
Fabio Papalia Consigliere Comunale di Genzano di Roma (FdI)

In una nota il consigliere comunale d’opposizione, Fabio Papalia, affronta le tematiche riguardanti la sicurezza ed il controllo del territorio, la sicurezza delle scuole, il piano dei parcheggi a pagamento, l’inquinamento elettromagnetico e le iniziative per il prossimo Natale.
“Diverse sono le questioni – dichiara Papalia – importanti che necessitano interventi da parte dell’attuale amministrazione comunale. In considerazione delle difficoltà del commercio genzanese e considerando le difficoltà di molte famiglie ho protocollato una proposta per la predisposizione di appositi “buoni sconto” da poter spendere presso le attività commerciali di Genzano durante il periodo natalizio.
Questi buoni verrebbero assegnati in base alle dichiarazioni Isee e quindi attingendo
dalle liste delle persone bisognose a disposizione dei servizi sociali del nostro comune;
ovviamente in questa categoria rientrerebbero anche disoccupati e cassa integrati.
Il comune di Genzano dovrebbe stipulare, pertanto, delle apposite convenzioni con le attività commerciali aderenti che metterebbero a disposizione, dei possessori dei suddetti buoni, i prodotti in vendita con delle scontistiche, a loro, riservate. Confidiamo in un intervento in tal senso da parte dell’amministrazione comunale; il tutto potrebbe incentivare l’economia locale e soprattutto agevolare le numerose
famiglie in difficoltà in questo momento di particolare crisi.
Restando sul tema del Natale, non condividiamo – continua il consigliere comunale – una spesa così alta per le luminarie e
gli addobbi natalizi, si tratta di spese che abbiamo già contestato negli anni precedenti.
Riteniamo eccessiva la spesa di 60.000 € per tale iniziativa e decisamente preoccupante lo stanziamento di 40.000 € di fondi pubblici da parte della Regione Lazio. Quotidianamente dobbiamo sopperire a numerosi tagli da parte della Regione e dello Stato e venire a conoscenza che simili somme vengono impiegate per queste iniziative fa riflettere e non poco. Comprensibile ed in parte anche condivisibile il discorso di voler “trasformare” Genzano durante il periodo natalizio ma una somma così importante probabilmente si poteva impiegare diversamente magari, proprio con meccanismi in grado di
rilanciare l’economia locale e aiutare le famiglie bisognose.
In merito ai parcheggi a pagamento continua il nostro atteggiamento critico, lo abbiamo contestato da subito. Oltretutto, siamo ancora in attesa di risposta da parte del sindaco ad apposita interrogazione, presentata diversi mesi, riguardante la predisposizione di agevolazioni e abbonamenti per residenti e commercianti.
Ci auguriamo, inoltre, che la proposta del consigliere Di Domenica, in merito alla sospensione del pagamento per il periodo natalizio, venga presa in considerazione ma non possiamo non richiedere per l’ennesima volta di rivedere tale piano che sicuramente non sta agevolando il commercio locale e la vita dei cittadini            genzanesi.
Altro tema importante è quello riguardante le scuole che, ultimamente, sta creando molta agitazione. Numerose sono le lamentele da parte dei genitori. Da diverso tempo attendiamo i certificati di idoneità statica delle nostre scuole; ma ad oggi nessuna risposta è pervenuta da parte dell’amministrazione comunale. Di conseguenza ci vediamo costretti a sollecitare il Prefetto per ottenere una risposta in merito.
Sarebbe opportuno analizzare la reale situazione di ogni edificio e pianificare gli interventi più urgenti e necessari, magari, partecipando a bandi che costantemente Stato e Regione predispongono proprio per le scuole.
In questi giorni anche il tema della sicurezza e dei rispettivi furti sta creando particolare attenzione e preoccupazione; numerosi sono gli episodi allarmanti. In attesa che si concretizzi il progetto tanto richiesto della videosorveglianza, per il quale abbiamo richiesto più volte di approfondirne la rispettiva organizzazione in commissione, occorre sicuramente una concreta valutazione sull’impiego del personale di Polizia Locale sul nostro territorio. La Polizia locale ancora oggi, dopo un anno, è senza comandante.
Per garantire un costante presidio del territorio sarebbe opportuno coordinare, insieme al Prefetto,
la presenza del personale della Polizia Locale con Carabinieri e Polizia di Stato,
in continua difficoltà per le carenze di organico.
Ulteriore tema che necessita un approfondimento è quello riguardante l’inquinamento elettromagnetico. Durante l’ultimo consiglio ho sottoposto un’apposita interrogazione – conclude il giovane esponente politico – all’assessore preposto per sapere il reale stato dell’inquinamento a Genzano. Purtroppo dalla risposta fornita si è capito che, nonostante un vecchio piano antenne ancora vigente, non è in atto nessun monitoraggio a riguardo.
Sollecitiamo, quindi, a tal proposito l’amministrazione comunale; si tratta di un tema di fondamentale importanza e che necessita una celere e concreta valutazione da parte della commissione preposta e dei rispettivi uffici comunali”.

Print Friendly, PDF & Email