Pastorini (Colle di Fuori calcio), «Cinque gare senza prendere reti? Mai capitato…»

0
671
pastorini
Pastorini
pastorini
Pastorini

Il Colle di Fuori continua a stare in testa alla classifica del girone F di Prima categoria. La squadra del presidente Antonio Di Martino ha superato anche l’alto ostacolo rappresentato dall’Alberone, battuto a domicilio per 1-0 grazie ad un rigore di Emanuele Romei nella prima parte del secondo tempo. Verso la fine, però, ci è voluto un super intervento del portiere classe 1994 Simone Pastorini per impedire il pareggio agli ospiti e per mantenere un primato invidiabile: la squadra di mister Giovannelli, infatti, non ha ancora subito reti e quindi per il numero uno sono 450 i minuti di imbattibilità. «Non credo mi sia mai successo, sicuramente mai in avvio di stagione. E’ decisamente una cosa bella, ma il merito va al lavoro di tutta la squadra visto che domenica forse ho dovuto compiere il primo vero intervento di questo avvio di stagione». Una parata che l’estremo difensore racconta così. «Sugli sviluppi di un corner, un giocatore avversario ha colpito di testa indirizzando la sfera verso il palo più lontano e io di puro istinto, e anche con un po’ di fortuna, sono riuscito a ricacciare fuori il pallone». Parata decisiva, vittoria e altri tre punti: difficile chiedere di più per Pastorini. «Sinceramente non mi aspettavo questo inizio di stagione da parte nostra, ma già nella gara d’esordio col Castelverde si era capito che questa era una squadra tosta e capace di arrivare in alto. Il primo posto e l’imbattibilità difensiva ci regalano ulteriori stimoli in vista della prosecuzione del campionato». La prossima partita sarà sul campo di un Atletico Torbellamonaca Breda che è terzultimo con quattro punti in classifica. «Ma le gare in trasferta in questa categoria sono tutte pericolose e gli stimoli per noi saranno gli stessi di quelli messi in campo con l’Alberone, anzi dovranno essere maggiori se vogliamo continuare a fare bene». Se gli si chiede di “sacrificare” il record di imbattibilità difensiva con un’altra vittoria nel prossimo turno, Pastorini non sembra avere dubbi. «Assolutamente sì, il successo di squadra prima di tutto» sorride l’estremo difensore.

Print Friendly, PDF & Email