Pci Marino contro le scritte nazifasciste sull’Appia

Stefano Enderle, segretario del PCI di Marino, dichiara: "siamo solidali con Legambiente contro scritte nazifasciste sull'Appia Antica"

0
210
nazisti_appia
Imbrattata con simboli nazisti Appia Antica

“Pochissimi giorni addietro, abbiamo letto, e sentito raccontare dai dirigenti del circolo Legambiente Il riccio di Marino, delle scritte nazifasciste che sono state fatte su un paio di basoli dell’Appia Antica a Santa Maria delle Mole – dice Stefano Enderle, segretario della sezione PCI di Marino -. Ebbene, dopo tanto impegno nostro e di altri a denunciare le cacche dei cani che finalmente si trovano sempre meno sui marciapiedi e sui basoli dell’Appia Antica ; ora assistiamo agli escrementi partoriti dalle menti “sapienti” di un paio di fascisti teppisti. Noi comunisti, non solo condanniamo tali gesti; non solo esprimiamo piena solidarietà agli amici e compagni del circolo Legambiente; non solo ci associamo alle ferme e nette parole dell’Anpi e di consiglieri comunali che si sono già espressi; ma, avvisiamo questi fascistelli che non molliamo la vigilanza democratica. Sappiano costoro- conclude il segretario comunista –   che possono agire solo nel buio, non visti e senza coraggio, perché altrimenti alla prima vera occasione sapremo loro insegnare il senso della storia democratica ed antifascista della nostra Repubblica, del nostro territorio e del nostro popolo, di ieri e di oggi. Noi non sottovalutiamo, Noi non ci voltiamo dall’altra parte, noi siamo qui a presidiare l’antifascismo. Ora e sempre Resistenza”.

Print Friendly, PDF & Email