Pci Marino, dieci domande per il sindaco Colizza

0
954
Marino Palazzo Colonna
Palazzo Colonna a Marino
Marino Palazzo Colonna
Palazzo Colonna a Marino

“Il Sindaco e la Giunta M5S di Marino al completo, ha invitato la stampa per illustrare quanto fatto in quattro mesi di governo – inizia così la nota del Pci di Marino.

Crediamo di far cosa utile, selezionando una decina di domande da porre all’Amministrazione proprio inerenti alcuni contenuti e alcuni modi di intendere il rapporto amministrazione, politica, cittadini, trasparenza, informazione.

Con spirito costruttivo mettiamo i quesiti a disposizione:

  1. Perché nelle forme che ritiene opportuno, anche le vie brevi, Sindaco e Giunta, che pure hanno a disposizione un ufficio stampa ed uno staff, non rispondono a quesiti pubblici di carattere politico-amministrativo che forze politiche e sociali pongono?
  2. Sapendo che non abbiamo mai addebitato “colpe” alla Giunta circa lo stato di degrado dello spazio adiacente via Appia Nuova vicino semaforo incrocio nettunense (ex Total), perché non ha reso noto iniziative (se in atto) verso privati per soluzione bonifica e decoro?
  3. Vista la denuncia PCI di vedere soddisfatti i rilievi di controllo comunale sulla vicenda McDrive, considerando che in radio il responsabile dell’iniziativa privata ha accusato la “Burocrazia” di mancata attivazione per dare posti di lavoro; sapendo invece che la cosa “burocratica” (era) è il non rispetto di norme sanitarie commerciali; perché sindaco e Giunta non hanno mai risposto ai quesiti di informazione del PCI?
  4. Perché è stato salato a piè pari la costituzione del Comitato per la Sagra che da sempre unisce e gestisce in trasparenza “associazioni, Pro Loco, categorie, singoli cittadini forze politiche e sociali”?
  5. L’ordine del giorno approvato in consiglio comunale, con l’accoglimento della posizione del Centro Sinistra, ha delegato il sindaco a incontrare la Regione per atti paralleli. A quando informazioni di merito degli incontri?
  6. Il PCI aveva chiesto quale fosse la posizione del comune di Marino, visto il coinvolgimento diretto della Città Metropolitana di Roma Capitale, sulla questione olimpiadi. Il Sindaco Colizza che pure si è fatto eleggere dal M5S al consiglio della Città Metropolitana, non ha mai fatto sapere cosa ne pensasse. Perché?
  7. A seguito della iniziativa giornalistica de “Il Mamilio”, sulla situazione sicurezza nelle scuole, a livello degli edifici. Abbiamo proposto di lavorare di concerto con tutti i comuni castellani per una ampia ricognizione – utilizzando tutti gli strumenti già a disposizione di provenienza Provinciale/regionale- per avere una similitudine di comportamento delle amministrazioni. Perché il Comune, non ha risposto né al giornale né alla nostra proposta?
  8. Nel famoso piano di pulizia programmata (divulgata a mezzo stampa) del comune tramite la Multiservizi, facemmo notare che: non era novità assoluta perché ricordavamo che già le precedenti giunte svolgevano questa attività dovuta; e che nella “pianificazione” erano saltate zone come via Mameli (la strada più lunga di S.Maria delle Mole). Perché nessuno ha mai risposto, anche se “parzialmente” in seguito anche parte di via Mameli – mai programmata – è stata coperta?
  9. Perché il sindaco, che pure ha ricevuto la lettera a seguito di invito pervenutoci da organizzatore del Convegno sulla Pace, ha snobbato la nostra breve missiva di merito?
  10. Sulla vicenda della delibera che cancella Marino dalla Associazione città del vino, c’è un ripensamento oppure no?” queste le dieci domande del Pci Marino per il Primo Cittadino Carlo Colizza

Print Friendly, PDF & Email