Pd, “A Genzano un Natale con i flop a cinque stelle”

0
1569
Genzano di Roma Palazzo Sforza Cesarini
Palazzo Sforza Cesarini a Genzano di Roma
Genzano di Roma Palazzo Sforza Cesarini
Palazzo Sforza Cesarini a Genzano di Roma

“L’Epifania tutte le feste porta via, mentre ciò che resta a Genzano è l’amarezza – si legge in una nota diramata dal Pd di Genzano – per l’insuccesso delle iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale nel periodo natalizio. Le luminarie, appellate negli anni scorsi come le più belle dei Castelli Romani, quest’anno non hanno “brillato”, gli spettacoli previsti al Palazzetto dello sport il 28 e il 31 dicembre, patrocinati e sostenuti dal Comune, sono stati annullati, altre iniziative sono passate invece nell’indifferenza generale. E pensare che il programma predisposto doveva servire a “incrementare l’offerta di eventi e spettacoli e arricchire il calendario delle manifestazioni artistiche e culturali […] e produrre “effetti benefici sul piano dello sviluppo turistico ed economico del territorio”.

Quello a cui abbiamo assistito è stato invece un flop completo, a cui si è aggiunta la bizzarra e sprovveduta idea di anticipare la befana al 5 gennaio, con la consegna delle calze alle 18            e, di conseguenza, la partecipazione di pochissimi bambini. Un sindaco sprovveduto e inadeguato che, invece di riconoscere gli errori, non rinuncia alla sua arroganza attaccando le precedenti amministrazioni dalle quali ancora non sa di aver ereditato un patrimonio di servizi culturali, sociali e ambientali, di strutture sportive, ricreative e monumentali e un bilancio in equilibrio, che hanno fatto di Genzano una delle migliori cittadine dei Castelli romani.          Il sindaco non si accorge del fallimento di questi primi sei mesi e delle iniziative durante le feste da poco passate e continua a blaterare sulla rivoluzione culturale che vuole portare avanti. Più umiltà Sindaco”.

I cinque stelle stanno dimostrando – continua la nota – di non avere un disegno di sviluppo della città e nascondono i propri limiti dichiarando che non ci sono i soldi per poi votare in Consiglio comunale, insieme al Pd, le delibere che riconoscono la correttezza e la sufficienza degli stanziamenti, ereditati dalla passata Giunta, per mantenere tutti i servizi. Hanno lasciato soli i commercianti, che vedono una flessione degli incassi dal 10 al 30%, non compartecipando alle spese, senza investire su iniziative per attrarre visitatori e spendendo inutilmente circa settemila euro. Hanno abbandonato il Palazzo Sforza Cesarini proponendo destinazioni d’uso che fanno riflettere sulla pochezza di idee del sindaco e della maggioranza. Le festività appena concluse verranno ricordate per i tanti flop a cinque stelle e con il rammarico di aver perso una bella occasione per promuovere la nostra Genzano. Abbiamo il timore che tutto ciò sia l’inizio di un declino le cui avvisaglie si erano già manifestate allo scadere dei 100 giorni e che ora, dopo 6 mesi di governo, trovano la conferma dell’inadeguatezza di questa Amministrazione.

Noi continueremo a lavorare – conclude la nota – per la crescita della nostra città e per il bene dei cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email