Pd Ciampino su comitati di quartiere, “Poca politica molta passione civile”

0
871
Comune Ciampino
Palazzo comunale di Ciampino
Comune Ciampino
Palazzo comunale di Ciampino

“Un risultato che ripaga l’impegno della maggioranza di centrosinistra – si legge in una nota diramata dal gruppo consiliare del Partito Democratico a nome della maggioranza che sostiene il Sindaco Terzulli – che crede nella partecipazione e che molto si è adoperata per giungere ad un regolamento dei comitati di quartiere ampiamente condiviso.

Per giungere alla stesura definitiva di questo regolamento c’è stato un lungo percorso di analisi delle Commissioni Consiliari preposte, durato circa 6 mesi, dove si è tenuto conto del contributo di tutti i consiglieri sia di maggioranza che di minoranza e che premia l’Assessore Graziella Fiorini, convinta promotrice dell’iniziativa.

Il Partito Democratico e tutta la maggioranza in questi mesi – continua la nota – hanno lavorato per avere una proposta “aperta”, liste uniche, non “di partito”, preferenze, parità di genere, coinvolgimento del volontariato, dell’associazionismo e delle attività produttive.

Si è voluto dare ossigeno alla partecipazione e offrire ai cittadini l’opportunità di essere protagonisti ascoltati della rigenerazione della città valorizzando tutti coloro che da anni già si impegnano per il loro territorio, nessuna ambiguità, pertanto, in questo regolamento ma una semplice legittimazione del valore dei comitati di quartiere ed un riconoscimento formale della loro opera per la valorizzazione dei quartieri.

Non ci sorprende l’acredine ed il delirio di un consigliere di minoranza e non intendiamo scendere sul suo stesso piano ma sottoponiamo a tutti i cittadini il buon lavoro fatto, che a giorni sarà pubblicato sul sito Comunale. Siamo certi che sarà correttamente valutato come un sano modello di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte pubbliche ed un “luogo” per migliorare e promuovere la comunicazione fra i cittadini ed il Comune.

Nessun lavoro precostituito o preconfezionato ma – conclude la nota – la corretta sintesi delle istanze dei cittadini stessi a cui deleghiamo il rapporto sinergico con la città pronti a recepire le fattive e collaborative proposte che ci saranno trasmesse”.

Print Friendly, PDF & Email