Pd Frascati, “Le Scuole Pie conservino funzione educativa e didattica”

0
613
pdfrascatipagnozzisindaco
Pd Frascati Pagnozzi Sndaco (Foto tratta dalla pagina facebook del Pd Frascati)
pdfrascatipagnozzisindaco
Pd Frascati Pagnozzi Sndaco (Foto tratta dalla pagina facebook del Pd Frascati)

“Come Pd di Frascati faremo tutto quanto possibile per difendere la tradizione delle Scuole Pie, la Scuola popolare più antica d’Europa, fondata nel 1616 dallo stesso San Giuseppe Calasanzio – inizia così la nota del Partito Democratico di Frascati. Nonostante la dichiarata intenzione di chiudere comunicata dai Padri Scolopi in questi giorni, siamo convinti che possano esserci ancora delle strade percorribili soprattutto per conservare la vocazione scolastica dell’Istituto Calasanzio. In questo senso, qualora i cittadini ci accordassero la loro fiducia, sarà cura del sindaco Pagnozzi, che ha già espresso favore in tal senso, e della nostra maggioranza, far apporre dal Consiglio comunale un vincolo per non cambiare la destinazione dello stabile. Parimenti, non tralasciamo la possibilità che, con un intervento di privati, sia possibile salvare le Scuole Pie stesse e dare continuità all’attività didattica che invece dovrebbe concludersi in via definitiva nel giugno 2018. Se ciò non dovesse essere proprio possibile, siamo convinti che le Scuole Pie, in virtù della loro vocazione educativa e didattica, possano essere la soluzione migliore per accogliere quelle classi del Liceo Classico “Marco Tullio Cicerone” che oggi sono ospitate presso il “Buonarroti”  – continua così la nota. Di questo interesseremo, sempre in accordo con la direzione scolastica dell’Istituto Calasanzio, i nostri consiglieri metropolitani. A proposito della scuola Marco Tullio Cicerone, ci stupisce quanto abbiamo appreso in mattinata (lunedì 22 maggio 2017 ndr) – polemizza il Pd Frascati. Ovvero di un incontro a Palazzo Marconi per trattare il problema della carenza di aule per il Liceo al quale ci risulta aver preso parte insieme al commissario straordinario Bruno Strati, il vice sindaco in pectore del Movimento 5 stelle di Frascati Emanuele Dessì e nell’ultima parte anche la candidata sindaco Lucia Santoro. Vorremmo sapere dal commissario prefettizio Bruno Strati come mai, in una riunione tecnica, siano stati invitati, in quali vesti e con quale titolo, esponenti politici del M5S, oltretutto candidati alle prossime elezioni amministrative. Buona prassi sarebbe stata invitare tutti i candidati sindaco, dal momento che ognuno di loro, nessuno escluso, ha a cuore il destino del Cicerone – conclude così il Partito Democratico Frascati”.

Print Friendly, PDF & Email