Pd Genzano sul fallimento del governo gialloverde

Il Circolo del Partito Democratico di Genzano sulla crisi del governo gialloverde: "Italia tradita dai populisti e dai sovranisti"

0
101
pd
Pd

“La situazione politica dell’Italia è caotica. I due contendenti principali, Lega e M5S, sono ormai presi in uno scontro feroce quanto squallido. Di Maio e Salvini si imputano a vicenda colpe e responsabilità, si accusano di tradimento, si rimpallano l’onere dei fallimenti del governo e si rinfacciano tutto quello su cui hanno in maniera complice taciuto finora.
Conte ondeggia tra evanescenza e tentativi d’imporsi, ormai non si capisce a che titolo. E’ del resto un epilogo coerente e degno di quanto causato da questo governo in poco più di un anno. Un anno nel quale si è avuto un ritorno alla crisi economica e occupazionale dalla quale il paese stava finalmente risollevandosi, con il riprendere delle difficoltà per le imprese ed il commercio. Un anno nel quale, a partire dagli “80 euro”, si stanno praticando tagli alle forme di sostegno per le fasce deboli, i cittadini e le famiglie (considerato che il tragicomico fallimento del “reddito di cittadinanza” è sempre più chiaro), famiglie che subiscono anche le conseguenze dei tagli ai servizi, alla scuola, alla sanità e alla sicurezza. Il tutto mentre si prospetta anche un aumento dell’iva, sempre per finanziare gli scellerati provvedimenti presi dalla compagine gialloverde. Un anno nel quale l’Italia ha totalmente perso il ruolo, la considerazione, la credibilità, l’importanza che aveva nell’Unione europea e, in generale, sul piano internazionale e si è ridotta ad essere davvero un paese di serie B.
Un anno nel quale si è tentato di riportare la donna ad un ruolo subordinato all’interno della famiglia e della società. Un anno nel quale il governo ha sostenuto ed incentivato gli allarmismi sull’immigrazione e le pulsioni xenofobe e violente degli italiani, le organizzazioni fasciste sono state di fatto tutelate e legittimate, gli atti di razzismo verso migranti e rom si sono moltiplicati, mentre Salvini, Di Maio, Toninelli e gli altri respingevano criminalmente i profughi salvati in mare o li costringevano per intere settimane ad attendere prima di poter sbarcare. Un anno nel quale il governo ha mostrato assenza di rispetto per le istituzioni, ha eroso sempre più il sistema parlamentare e tentato di minare le fondamenta dello stato democratico, le libertà civili, di pensiero e di manifestazione. Tutto questo mentre le spregiudicate campagne di disinformazione orchestrate da Lega e M5S e dai loro “staff di comunicazione” diffondono incessantemente la loro propaganda, basata su menzogne a qualsiasi riguardo e incitamenti all’odio verso immigrati e oppositori politici. Intanto, il progetto sovranista, nazionalista e antieuropeo è giunto ai sempre più probabili accordi e patti tra Lega e Russia, con finanziamenti in cambio di appoggio agli interessi putiniani e obbedienza alle disposizioni moscovite. In pratica, scelleratezze al limite dei “Delitti contro la personalità dello Stato.“, ovvero del tradimento. La situazione è articolata e in continua evoluzione, non è facile prevedere quale tra i tanti scenari possibili si verificherà. In ogni caso, facciamo appello a tutte le realtà democratiche e progressiste di questo paese per la più ampia collaborazione contro le forze reazionarie e populiste responsabili di tutto ciò.
Allo stesso modo auspichiamo la convinta coesione e collaborazione tra le anime presenti all’interno del Partito Democratico, affinché, in qualunque caso, la nostra risposta sia efficace e la nostra proposta politica sappia ricevere la fiducia e il sostegno dei cittadini italiani”.

Print Friendly, PDF & Email