Pianoforte, la poesia che invoglia a vivere tutti i suoni dell’anima

0
1080
piano_tramonto
Pianoforte
piano_tramonto
Pianoforte

Cari lettori,

ho il piacere di condividere con voi la mia poesia Pianoforte, un componimento ricco di significati simbolici, i tasti ed i suoni del pianoforte rappresentano il nuovo, lo sconosciuto ma anche i nostri desideri, le nostre pulsioni che molto spesso, pur essendone attratti ci spaventano e le respingiamo per sentirci protetti e al sicuro, una sicurezza effimera in realtà, che ci soffoca nella monotonia e non ci permette di raggiungere i nostri obbiettivi.

Poi un giorno o per nostro volere o per volere del fato, ci troviamo catapultati in nuove esperienze di vita e a quel punto ci accorgiamo di quanto sia magico ed entusiasmante vivere tutta la gamma dei suoni, ovvero delle emozioni di cui l’anima si nutre subendo una vera e propria rinascita.

PIANOFORTE

Due soli tasti, suonava
Il mio pianoforte
Gli altri ottantasei,
Sotto un rosso velluto Riposavano indisturbati.
Telo misterioso, suadente
Che mai osai sollevare.
Sempre la stessa tiritera
Con quei tasti conosciuti!
Ma un bel dì, il vento Anch’egli stanco
Di cotanta monotonia, Soffiò all’impazzata Schiantò la finestra
E catturò il rosso.
Lo vidi volare lontano Prima così pesante
Ora così leggero
Mi par l’araba fenice
Con eleganza si allontana.

Tasti luccicanti mi chiamano Quanti sono gli sconosciuti
E che paura scatenano!
Voglia di schiantarli tutti
Buffa vertigine d’ignoto,
Voglia di scappare via, ma Grande desiderio di provare. Ecco ci siamo, un dito
Trema forte ma si posa.
Un suono, due suoni, tre, Quattro, mille suoni nuovi!
Tu, attesa , soave melodia
Non eri così sconosciuta
Ora ricordo i tuoi canti
Hanno sempre abitato
Il cuore dei miei sogni.
Avevo paura che esistessi. Ascoltate il delizioso ritmo Coraggio, libertà e vita
Lo compongono.

Qual volta un’araba fenice
Passa dalla mia finestra.

 

Print Friendly, PDF & Email