Più Lariano critica l’amministrazione comunale

0
944
Lariano
Piazza di Lariano
Lariano
Piazza di Lariano

Riceviamo ed integralmente pubblichiamo una lettera aperta ai cittadini di Lariano firmata dai due consiglieri comunali della lista Più Lariano, Gianluca Casagrande Raffi ed Emiliano Astolfi.

“Cari Concittadini,

dopo due anni di esperienza amministrativa, torniamo a scrivervi per informarvi sui risvolti e le evoluzioni politiche del 2° anno di Amministrazione “Prima Lariano”.

Lo scorso anno, dato che nessuno si era accorto dell’insediamento della nuova amministrazione, dopo il successo di un nostro articolo, il Sindaco ha tenuto un comizio pubblico per spiegare cosa aveva fatto, proprio perché la cittadinanza non aveva notato alcun cambiamento.

Quest’anno eravamo quindi tutti in attesa del secondo comizio del Sindaco, per sperare che ci spiegasse cosa ha fatto di buono in questo suo secondo anno.

Ma nulla. Un silenzio assordante è calato sul Comune di Lariano.

Il motivo? Ben poco, o nulla, si è fatto per lo sviluppo sociale ed economico del paese, solamente qualche opera già deliberata dalla precedente amministrazione, ma tanto si è fatto per mettere le mani in tasca a tutti noi larianesi.

Un anno di regolamenti per aumentare tasse, tributi e balzelli, sempre al massimo del consentito dalla legge, nonchè richieste improbabili e cartelle di pagamento impazzite.

Allora ecco, in sintesi, le nostre informazioni, puntuali e dovute a tutti voi, per rispetto del vostro mandato e per onorare il nostro ruolo di consiglieri di minoranza.

Si parte da giugno 2013. Via Tevere/P.zza S. Eurosia: apportate variazioni, per noi sostanziali al progetto, con il giusto scorporo degli appartamenti di via Tevere, ma con ripercussioni negative sul nostro patrimonio. Al riguardo, come già affermato in consiglio comunale, permangono seri dubbi sulle procedure e sulla regolarità degli atti. Ad una anno dalla loro approvazione tutto è rimasto fermo, i lavori della Piazza non sono iniziati. Tutto tace. Perché? Occorre una valida risposta!

Ad agosto 2013 un Consiglio comunale tutto su Irpef, IMU, Tares, quindi tasse e ed ancora tasse, con aumenti rilevanti sopratutto per i commercianti.

A settembre approvato un bilancio ordinario, con molti tagli e nessuna programmazione o idea di sviluppo.

AVIS: tante promesse, in commissione ed in consiglio comunale, e nessun fatto. Andando di questo passo perderemo un Centro Raccolta sangue fra i più efficienti del Lazio!!! Con lui perderemo un immenso valore umano, sociale e culturale, basato sull’altruismo e la solidarietà. Nessun rispetto per i tanti donatori di Lariano e per anni di lavoro dei volontari Avis. Incredibile ma vero.

Gestione Impianti Sportivi: dubbi sulla regolarità della concessione, sanata solamente dopo nostra richiesta di delucidazioni scritte. In prima fila gli amici dei parenti e poi la regolarità delle concessioni. Per noi l’importante era che si trovasse una soluzione per tutti i giovani di Lariano, per il valore sociale dello sport e di una gestione sportiva sana e scevra da interessi economici.

Con l’occasione vogliamo ringraziare tutte le associazioni ed i comitati di Lariano, le uniche realtà rimaste a mantenere in vita il paese, con la forza dell’altruismo, del volontariato e della solidarietà.

Ma anche in questo campo “qualcuno” vuole controllare ed imbavagliare le libere iniziative socio-culturali nel nostro paese. Insieme e coesi non possiamo permetterlo.

Ruoli Idrici: tanto caos, senza rispetto indistintamente di tutti i cittadini, in regola e non in regola con i pagamenti, ma sicuramente senza rispetto dei loro diritti. La commissione specifica da noi richiesta non è stata mai convocata.! Tanta confusione e risultati ancora incerti.

Non è che qualcuno voglia gestire a titolo personale e privatistico questa delicata situazione? Quando manca la dovuta trasparenza e regna l’oscurantismo, il dubbio è lecito.

A proposito di acqua. Nonostante le abbondanti piogge, i lavori ultimati a Colle Paccione, e l’estate appena iniziata, in alcune zone di Lariano vi è già carenza o addirittura mancanza idrica. Tutti ci chiediamo: ma dove và a finire la nostra acqua e dove i nostri soldi?

Novembre 2013. Persa un’altra grande occasione per recuperare soldi dal nostro comune, senza mettere le mani in tasca ai larianesi. La maggioranza concede ad una società (ASP Finance) il recupero dell’IVA da parte del comune, con notevole ritardo, riconoscendo una provvigione superiore del 10% rispetto alla concorrenza. Pur da noi ben spiegato in consiglio comunale, la maggioranza fa finta di non sentire e vota contro la nostra mozione (vedere verbale di delibera del Cons. Com. N° 32 del 21/11/2013), con possibili seri risvolti a livello di danno erariale.! Ancora una volta gli amici degli amici si aggiudicano appalti in barba ad economicità, trasparenza e buon senso. Di fatto sarà difficile recuperare quanto a noi dovuto (IVA), ma con i nostri soldi contribuiremo a mantenere in vita una struttura provinciale obsoleta ed inefficiente, utile a qualcuno solo in campagna elettorale e per alcune poltrone da tener calde.

TARES: la maggioranza sventola anche sui giornali la riduzione dei costi del servizio ma nessuna riduzione delle tariffe per i cittadini. No comment.

Trasporto scolastico, il caos legale. Denunce e ricorsi, avvocati e TAR, richieste di spiegazioni e regolarità gara ad enti sovra comunali, controversie legali, solo e soltanto per non aver voluto ascoltare le nostre proposte. I costi legali ed amministrativi, che paghiamo tutti noi, aumentano a sproposito. Imprenditori locali e nostri concittadini ancora in attesa di risposte. Il costo del servizio per i cittadini rimane purtroppo invariato, l’efficienza ci auguriamo continui ad essere tale.

Siamo arrivati a Novembre 2013, e qui finisce la prima parte del nostro articolo.

Grazie a voi cittadini ed al vostro contributo e vicinanza, noi continueremo ad ascoltarvi, a vigilare ed a far sentire le nostre voci con coraggio e determinazione, ad informarvi ad ogni costo e con ogni mezzo, ed a portare avanti sempre e comunque ogni buona proposta, nell’esclusivo interesse del nostro amato paese.

Dopo questo nostro articolo qualcuno si sentirà di nuovo autorizzato a tornare in piazza per spiegare cosa “ha fatto”(??) sino ad ora, che ha dovuto imporre tasse, imposte e balzelli a causa delle precedenti amministrazioni, scaricando agli altri ogni responsabilità, dirigenti compresi, come spesso accaduto anche in consiglio comunale.

Non sarebbe male, così potremo ricordargli insieme che per anni al governo della nostra città ci sono già stati molti dei noti ed attuali amministratori, alcuni di loro hanno ricoperto cariche molto importanti, anche in relazione al bilancio comunale. O siamo noi che ricordiamo male?

Noi vogliamo semplicemente una Lariano più bella.

Questo nostro articolo vuol essere uno stimolo costruttivo per migliorarci insieme e non deve rappresentare una scusa banale per polemizzare senza risolvere.

Le sterili strumentalizzazioni ed i finti proclami li lasciamo a qualcun altro.

Grazie per averci letto e sostenuto, ci risentiamo prossimamente, alla pubblicazione della II^ parte”.

I Consiglieri Comunali di Più Lariano

Gianluca Casagrande Raffi

Emiliano Astolfi

Print Friendly, PDF & Email