Premio Nazionale Pietro Calabrese a Soriano nel Cimino

0
1949

462Ferrero_MG2_8256Sabato a Soriano nel Cimino si terrà la quarta edizione del premio nazionale “Pietro Calabrese”. Riceveranno il riconoscimento: Massimo Ferrero, presidente U.C. Sampdoria, Igli Tare, direttore sportivo S.S.Lazio, Daniele Pradè, direttore sportivo A.C.F. Fiorentina, Maurizio Stirpe, presidente Frosinone Calcio, Stefano Bonacini, amm.re delegato Carpi F.C.1909, Fabrizio Castori, tecnico Carpi F.C.1909, Stefano Agresti, vicedirettore Corriere dello Sport, Maurizio Crosetti, redattore La Repubblica, Donatella Scarnati, redattrice Rai Sport, Stefano De Grandis, redattore Sky Sport, Francesca Benvenuti, redattrice Sport Mediaset, Paolo Liguori, direttore editoriale New Media Mediaset. Verranno inoltre premiati, quale riconoscimento alla carriera, gli ex-calciatori Simone Inzaghi e Sebastiano Nela. “La manifestazione – sottolinea Antonio Agnocchetti, giornalista originario della zona, ideatore e responsabile del Premio con il comune di Soriano nel Cimino – è intitolata a un professionista di grande talento e rigore intellettuale, che si è sempre distinto per il profondo rispetto verso i colleghi. Scomparso nel settembre 2010, Pietro Calabrese ha dedicato la vita al giornalismo e alla cultura, dirigendo prestigiose testate nazionali con equilibrio e obiettività. Questo Premio vuole celebrarne la figura e ricordare i grandi valori dello sport in generale e del calcio in particolare”.

L’evento, che ha il patrocinio del CONI, della FIGC, della Lega Calcio Serie A e della Lega Calcio Serie B, del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e della Regione Lazio, conferisce al termine del campionato di calcio un riconoscimento a presidenti, allenatori e dirigenti di Serie A e di Serie B, a giornalisti sportivi, a firme di punta che hanno iniziato la carriera da cronisti sportivi e a ex-calciatori, quale riconoscimento alla carriera.
“Ai premiati – spiega il sindaco di Soriano nel Cimino, Fabio Menicacci – verrà consegnata la “castagna d’oro”, simbolo di un prodotto tipico del territorio e altamente significativo per la storia dei monti Cimini, territorio di grandi bellezze paesaggistiche e storico-artistiche. La castagna è infatti uno scrigno pregiato di sostanze nutrienti, così come il premio vuole simboleggiare un insieme di valori giornalistici e sportivi fondamentali”.

Dopo la cerimonia di consegna dei premi seguirà un dibattito con i premiati sulle problematiche legate al mondo del calcio, moderato da Andrea Abodi, presidente della Lega Calcio Serie B.
A conclusione dell’evento, verranno premiate le squadre di calcio esordienti vincitrici del trofeo “Maurizio Melli”.

Print Friendly, PDF & Email