Prima di campionato ok per la Waterpolis Lariano

Waterpolis, prima di campionato ok: pareggio in una gara emozionante contro l’Aquademia. "E' tutta esperienza" commenta il tecnico Criserà

0
73
pallanuoto
Vittoria per il pallanuotisti della Waterpolis Lariano

Prima di campionato per la Waterpolis Lucarelli Lariano in Serie C ed è  stato un esordio positivo. Alla Piscina Comunale di Anzio, infatti, i  ragazzi di mister Domenico Criserà hanno pareggiato 6-6 nel derby contro  l’Aquademia Velletri in una gara tirata e giocata punto a punto. Alla  formazione larianese è mancata un po’ di concretezza in zona  realizzativa, ma il risultato si può considerare giusto e forse un po’ stretto ai padroni di casa. Primo parziale con l’uno-due dell’Aquademia che si porta sul doppio vantaggio. La Waterpolis accorcia con Droghini, i veliterni ristabiliscono le distanze ma Castello sigla il 2-3 su cui  si chiude il parziale. Nel secondo tempo Voncina porta in parità il parziale generale, Carosi – autore di una tripletta – segna per l’Aquademia e poi di nuovo Castello va in gol per il 4-4. La compagine  di Criserà prova a prendere il largo nel terzo tempo, con i gol di Tonon  e di Santantonio, ma sul 6-4 Carosi segna ancora e rende più avvincente l’ultimo tempo. Sale in cattedra anche il direttore di gara, che con l’espulsione di Caprari ha reso molto più difficile la vita ai locali favorendo il rientro dell’Aquademia. Quarta frazione tiratissima, con il pareggio dell’Aquademia firmato da Zomparelli che sancisce il 6-6  finale.  Soddisfatto, seppur con qualche punta di rammarico, il  direttore tecnico Francesco Perillo, che ha così commentato: “Bella  partita, tosta e tirata. Peccato che sul 6-4 un arbitraggio molto  esterno ci abbia penalizzato non poco e reso la vita più difficile. In  ogni caso abbiamo avuto le nostre occasioni per segnare e non ci siamo riusciti. Per quanto si è visto in acqua in alcuni momenti meglio loro, in altri meglio noi: potevamo vincere entrambe, ma va bene così”. Sulla stessa lunghezza d’onda mister Domenico Criserà: “Partita difficile, ma me l’aspettavo poiché era la prima e con una squadra nuova e giovane.  Avevamo di fronte contro un team coriaceo che ha cambiato poco rispetto  all’anno passato. Peccato perché dopo aver ripreso la partita a seguito di un primo tempo giocato sotto tono e con tanti errori alcune ingenuità ci sono costate il 6-5 a un secondo dalla fine del parziale. Complice un arbitraggio secondo me severo, con tante espulsioni, siamo stati  penalizzati. Potevamo vincere ma anche perdere, agli ultimi minuti abbiamo fallito un paio di occasioni per segnare. E’ tutta esperienza” – ha concluso il tecnico della Waterpolis – “che accumuliamo e speriamo di essere più fortunati e trovare quell’amalgama che ancora un po’ ci manca
e che troveremo giocando insieme man mano che il campionato va avanti”.

WATERPOLIS LARIANO – AQUADEMIA VELLETRI 6-6 (2-3, 2-1, 2-1, 0-1)

Waterpolis: Caliendo, Maggiore, Droghini (1), Voncina (1), Caprari,  Roncaioli, Lucarelli, Castello (2), Tonon (1), Fioravanti, Gualandi, Di  Santantonio (1), Candidi. Allenatore: Domenico Criserà

Aquademia: Candidi, Tubani, Esposito, Randaldi, Brendaglia (1), Carosi
(3), La Rosa, De Matteis (1), Bignardelli, Mattoccia, Zomparelli (1),
Antonetti, Frittozzi. Allenatore: Mauro Gubitosa

Print Friendly, PDF & Email