Pro Calcio Cecchina, parla Mister Diego Middei

Si sta concludendo la stagione agonistica dell'Under 15 del Pro Calcio Cecchina, per un bilancio stagionale andiamo intervistato Mister Diego Middei

0
216
pro_calcio_cecchina
I dirigenti del Pro Calcio Cecchina alla presentazione della società
middei
Diego Middei

Si sta concludendo la stagione agonistica del Pro Calcio Cecchina, per fare un bilancio della stagione andiamo intervistato Mister Diego Middei, che con la sua Under 15 ha scritto una bella pagina della storia della società calcistica di Albano Laziale.

Mister Middei possiamo fare un bilancio della stagione alla vigilia dell’ultima giornata di campionato?

“Che dire è una stagione molto lunga ed impegnativa, basti pensare che siamo partiti il 26 agosto. Possiamo fare un bilancio, dato che ormai nel nostro girone tutto o quasi è stato deciso. Siamo partiti con l’obbiettivo di raggiungere la salvezza il prima possibile per non rischiare di restare con l’acqua alla gola come lo scorso anno. Il lavoro fatto in preparazione ci ha portato a essere consapevoli che potevamo farcela e i ragazzi hanno dato tutti quel qualcosa in più, che ci ha fatto arrivare a Natale addirittura ad un solo punto dalla capolista, con cui siamo imbattuti. I pochi goal segnati e qualche passo falso di troppo ci hanno condizionato, e alla fine, siamo arrivati li a un passo dai primi tre posti in classifica. L’obbiettivo, però, durante la stagione era il superare i 60 punti e lo abbiamo fatto, giocando a tratti anche un calcio piacevole. Certo con un pizzico di malizia in più forse ci avrebbe visto artefici di un finale diverso, ma i ragazzi sono stati semplicemente magnifici”.

Quindi molto positiva la stagione, come state preparando l’ultima gara? E cosa ci dice per la prossima stagione?

“E’ stata una stagione ultra positiva, ho lavorato con 24 ragazzi d’oro, ma oltre loro, bisogna ringraziare i dirigenti sempre presenti, Fabrizio la mia spalla destra, il Professor Diego e gli altri due dirigenti che non hanno fatto mancare nulla a questi ragazzi Nela e Massimiliano. L’ultima partita la prepareremo come le altre, provando a fare il nostro gioco, all’andata un clima un pò troppo caotico non ci ha permesso di esprimerci al meglio. I ragazzi sono ancora un pò arrabbiati, per come si era svolta quella partita e cercheremo, questa volta, di imporre il nostro gioco. Se l’atteggiamento sarà come quello di domenica scorsa, ne vedremo delle belle: il risultato è stato roboante e la determinazione d’imporre il gioco mi ha felicemente sorpreso. Per la prossima stagione, ci incontreremo con il responsabile tecnico Andrea Armeni al fine del campionato e decideremo insieme agli altri tecnici in tutta tranquillità cosa fare, siamo una squadra anche noi”;

La ringraziamo molto e le facciamo i nostri auguri per domenica, ha qualche dedica da fare?

“Grazie, la dedica è scontata, ma dovuta, alla mia famiglia a cui ho tolto il sonno la domenica mattina, a mio figlio Flavio che mi accoglie sempre con un sorriso e una coppa, dicendomi se l’avevamo vinta e la mia compagna Fabiana. Mi sento di ringraziare ancora questa società che ha creduto in me, ma soprattutto i ragazzi, ripeto 24 atleti magnifici im vero gruppo”.

Print Friendly, PDF & Email