Progetto Frascati e Fratelli d’Italia fanno quadrato attorno ad Alessandro Adotti

0
746
palazzomarconi
Palazzo Marconi, l'edificio che ospita il Comune di Frascati e alcuni suoi uffici
Palazzo del Comune di Frascati
Palazzo che ospita il Comune di Frascati

Riceviamo e pubblichiamo una nota congiunta di Felice Squitieri, Portavoce di Progetto Frascati e Igino Mancini, Portavoce di FdI-An Frascati, che hanno dichiarato quanto segue.

“In relazione ai fatti accaduti mercoledì 2 settembre a Palazzo Marconi – dichiarano Squitieri e Mancini – esprimiamo la nostra ferma presa di distanza da alcune dichiarazioni, pubblicate sulla stampa locale ed ascrivibili ad esponenti della maggioranza.

Comunque le suddette dichiarazioni, che peraltro generalizzano su comportamenti ed atteggiamenti, senza il minimo senso di autocritica, saranno oggetto di verifiche da parte di chi d’ interesse.

Venendo al merito politico ed amministrativo del dibattito, fa veramente sorridere il “trionfale” comunicato del PD locale sulla tardiva revoca del noto provvedimento.

È evidente l’imbarazzo del PD locale – protagonista attraverso – continua la nota congiunta di Progetto Frascati e Fratelli d’Italia – i suoi esponenti in giunta della deficitaria amministrazione di Frascati, di oggi e di ieri – imbarazzo a mala pena coperto dai non commendevoli tentativi di dare lezioni, nell’ ancor meno commendevole   tentativo di ricondurre l’assetto politico ad un più congeniale, comodo e desiderabile, “minuetto” ove continuare a gestire il potere sulla testa dei Cittadini.

Aggiungiamo che è altrettanto malriuscito il tentativo da parte di “maestrine e maestrini dalla penna rossa” i quali, in un anno e mezzo di gestione dalle scorse elezioni, consegnano allo scenario locale lo spettacolo (quello si pieno di “talenti”, d’inefficienza e stasi dell’indirizzo politico sull’amministrazione, di continue lotte di potere nella maggioranza, di “penultimatum”, di evidente trascuratezza delle regole elementari che dovrebbero portare a costruire il dialogo fra opposizione e maggioranza (a proposito di senso delle istituzioni) , di personalismi e di stanca occupazione del potere che sta penalizzando la centralità amministrativa ed il buon governo di Frascati.

Nell’ esprimere il massimo sostegno ad Alessandro Adotti confermiamo di voler costruire attraverso Alessandro, e con i nostri sostenitori e simpatizzanti, un nuovo quadro politico dove – concludono Squitieri e Mancini – i valori del centro-destra siano sostanziali ed ampiamente rappresentati con serietà e coerenza”.

Print Friendly, PDF & Email