Proposte del Pd Genzano in vista della riapertura delle scuole

Intervento del Vice Segretario del Pd di Genzano Gianluca Ercolani a supporto delle azioni del Commissario per la riapertura delle scuole

0
99
ercolani_zoccolotti
Ercolani e Zoccolotti

Riceviamo e pubblichiamo una lunga nota stampa sui temi dell’organizzazione scolastica in vista di Settembrre da parte del Vice Segretario del Partito Democratico di Genzano Gianluca Ercolani.

“Il mese di settembre si prefigura come un appuntamento molto atteso per le istituzioni scolastiche in quanto       riprenderanno le attività didattiche su tutto il territorio nazionale, dopo un lungo periodo di grandi difficoltà e   incertezze dovute alla diffusione del COVID19.

La bozza del “Piano scuola 2020-2021” trasmessa alle regioni il 26 giugno traccia le linee generali di ripresa dell’attività scolastica di settembre in cui centrale sarà il ruolo delle singole realtà amministrative con le relative scuole di pertinenza. L’organizzazione dell’avvio dell’anno scolastico sarà coordinata da appositi tavoli regionali, insediati presso gli Uffici Scolastici Regionali del Ministero dell’Istruzione, cui partecipano i soggetti e gli operatori coinvolti nell’ambito del sistema di istruzione.

L’obiettivo ultimo è quello di fornire unitarietà di visione ad un progetto organizzativo, pedagogico e didattico legato anche alle specificità e alle opportunità territoriali.

Alla luce delle linee guida sopra indicate in sintesi, la Regione Lazio (Ufficio Scolastico Regionale, Assessorato Trasporti Mobilità e Assessorato alla Formazione) ha avviato:

  • la mappatura degli edifici scolastici dalla quale è possibile ricavare una simulazione della capacità di dimensionamento rispetto ad alcuni parametri di distanziamento;
  • ha inviato una nota, di concerto con l’Ufficio Scolastico Regionale con la quale si chiede ad Enti Locali e Istituzioni Scolastiche quali ulteriori spazi possono essere adibiti ad aula.

Il tempo limite fissato è il 15 luglio, per avere la mappatura definitiva degli spazi già presenti nell’Anagrafe Regionale dell’Edilizia Scolastica, degli spazi ulteriori disponibili e le segnalazioni di eventuali criticità.

Sulla base delle segnalazioni sarà possibile:

  • effettuare interventi di Edilizia Leggera volti all’adeguamento degli spazi ulteriori segnalati e risolvere le criticità sugli edifici già esistenti al fine di intervenire in tempo congruo rispetto alla riapertura delle scuole
  • analisi dimensionale quanto più accurata e precisa possibile.

Si rende quindi necessario ed urgente raccogliere le istanze provenienti dalle scuole con particolare riferimento a spazi, arredi, edilizia al fine di individuare soluzioni che tengano conto delle risorse disponibili sul territorio al fine di gestire un complesso equilibrio tra la sicurezza per il contenimento del rischio di contagio, il benessere socio emotivo di studenti e dei lavoratori della scuola, la qualità dei contesti e dei processi di apprendimento e rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione.

Ci impegniamo quindi a fornire il nostro supporto e a mettere a disposizione le nostre competenze per supportare l’Amministrazione Comunale (nella figura del Commissario), esortandola ad organizzare apposite Conferenze dei servizi, come espressamente indicato dalla regione, finalizzate ad analizzare le criticità delle singole istituzioni scolastiche che insistono sullo specifico territorio.

Particolare attenzione va posta sul tema del Trasporto Scolastico, che dovrà essere modulato sulla base

delle scelte di tempi e orari di lezioni stabiliti dai singoli Istituti e dal raggiungimento di altri eventuali spazi di didattica individuati come idonei allo svolgimento dell’attività scolastica.

E’ necessario un grande sforzo di condivisione e collaborazione tra gli attori presenti sul nostro territorio e il nostro ruolo politico è quello di creare le condizioni per realizzare il “Patto educativo di Comunità“ coinvolgendo il più possibile oltre le scuole, le istituzioni pubbliche e private variamente operanti sul territorio e le realtà del Terzo settore con le quali sarà possibile sottoscrivere specifici accordi.

Inoltre il 10 luglio scade il bando indetto dal ministero dell’istruzione, riservato agli enti locali, relativo ad “INTERVENTI DI ADEGUAMENTO E DI ADATTAMENTO FUNZIONALE DEGLI SPAZI E DELLE AULE DIDATTICHE IN CONSEGUENZA DELL’EMERGENZA SANITARIA DA COVID-19”. Un’altra opportunità questa che deve inevitabilmente essere colta dal nostro comune ed attraverso il quale c’è la possibilità di migliorare la sicurezza la fruibilità degli ambienti scolastici con lavori di adeguamento e di adattamento funzionale di spazi, ambienti e aule didattiche, forniture di arredi e attrezzature scolastiche idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti.

Fondamentale è il fattore tempo; le scadenze del 10 e 15 luglio sono fondamentali per presentare le proposte e pianificare gli interventi, ed e’ per questo che abbiamo già provveduto a protocollare una lettera al commissario dove abbiamo illustrato tutte le opportunità qui riportate, facendo anche seguito alla precedente lettera protocollata in data 06 maggio 2020 a firma del candidato sindaco della coalizione di centro sinistra Carlo Zoccolotti”. Conclude la nota di Ercolani.

 

 

Print Friendly, PDF & Email