Prove tecniche di civismo, incontro tra Cigno e Area Democratica

0
970
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale

Ad Albano Laziale da molto tempo si era fatta balenare la proposta di una aggregazione civica nascente in opposizione sia all’attuale maggioranza, sia allo stallo politico dell’opposizione di centrodestra. Il primo a lanciare la suggestione qualche mese fa fu “Il Cigno”, lista civica che siede rappresentata nei banchi di Palazzo Savelli. Se in un primo momento la proposta non sembrò riscuotere grandi adesioni, col tempo alcuni spezzoni delle opposizioni sembrarono più inclini ad una simile opzione politica, fino ad arrivare al fatto che vi raccontiamo oggi. L’indiscrezione è apparsa sul blog ufficiale del Movimento Disoccupati e Precari di Albano e da ambienti vicini all’ex assessore regionale Marco Mattei. Poche ore fa si sarebbero incontrati per la prima volta attorno ad un tavolo comune esponenti di alcuni soggetti civici tra cui: il Presidente della lista civica Il Cigno Luciano De Santis ed il coordinatore di Area Democratica Giovanbattista Cascella. L’inizio di un nuovo progetto oppure un semplice riavvicinamento tra Mattei ed Il Cigno? Al momento non è dato sapere con precisione altre notizie, tuttavia il fatto che Area Democratica, fondata attorno all’ex Sindaco di Albano e già presentatasi al suo fianco come lista in due diverse competizioni elettorali, si renda protagonista di questo esperimento è un segnale chiaro che non potrà che avere conseguenze sia nel centrodestra albanense che nel panorama della politica cittadina. L’insofferenza e l’incertezza, unita ad uno stato di confusione evidente del Pdl, anche per motivi sovracomunali, pare avere dato la stura a chi da tempo spingeva per rompere gli indugi e provare a rompere il fronte. Il tentativo riuscirà? Le incognite e le variabili sono molte, in primis la reale natura dell’aggregazione: sono realmente liste civiche oppure è solo tattica in attesa di un quadro partitico in via di ridefinizione? Se Il Cigno infatti non nasconde la sua alterità dagli attuali partiti, Marco Mattei fu il primo a fondare il “Comitato per la Rinascita di Forza Italia”, non più tardi di qualche mese fa a ridosso delle ultime elezioni politiche di febbraio, iniziativa tutt’altro che civica. Area Democratica inoltre riuscirà a rigenerare un proprio profilo più marcatamente civico slegato dalle scelte del suo leader carismatico? Ad Albano non mancano le iniziative, più o meno sotterranee, che si ispirano ad uno spirito civico di impegno politico, ma quasi tutte sono emanazione di culture politiche ben precise, da quella laico socialista a quella repubblicana, alcune sono organiche alla maggioranza di centrosinistra altre no, riusciranno i promotori del tavolo appena riunitosi ad aggregare una proposta politica complessiva capace di amalgamare soggetti che, in quanto civici, rappresentano forzatamente sensibilità e storie diverse? Interessante sarà seguire la piattaforma programmatica su cui riunire il civismo e, scendendo nel concreto, si vedrà se ci sarà un confronto con le realtà civiche dei No-Inc e di tutto quel variegato mondo che da anni si muove attorno a battaglie ambientaliste ad Albano ed ai Castelli. Se aggregazione civica sarà non potrà che fare i conti con chi già da tempo lavora per occupare quello spazio politico, e lo ha fatto anche con qualche successo in termini di visibilità.

Print Friendly, PDF & Email