Pugno duro del Comune di Albano contro gli sversamenti abusivi di rifiuti

0
1258
luca_andreassi
Luca Andreassi, consigliere comunale di Albano Laziale
luca_andreassi
Luca Andreassi, consigliere comunale di Albano Laziale

Partivano dai propri comuni di residenza e venivano ad Albano, Cecchina e Pavona a sversare i propri rifiuti. Illegalmente, in quanto su tutto il territorio di Albano vige un’ordinanza del Sindaco (n. 59 del 29/02/2012) che vieta lo sversamento da altri comuni. Agenti in borghese della Polizia Locale guidati dal Comandante Giuseppe Nunziata e coordinati dal Vice Comandante Elio Bianchi, hanno colto in flagrante e sanzionato diversi residenti di altri comuni. I controlli sono stati effettuati tra lunedì 31 agosto e mercoledì 2 settembre in via Campania, via Rocca di Papa e via Madonna delle Grazie. I controlli proseguiranno a tappeto su tutto il territorio anche nei prossimi giorni.

Il Consigliere comunale Luca Andreassi ha commentato: “Non fa mai piacere commentare multe, ma questo giro di vite si è reso necessario a seguito del progressivo aumento di conferimenti “illegali” nei cassonetti superstiti sul territorio di Albano. Conferimenti “illegali” effettuati sia da cittadini di altri comuni che da cittadini di Albano, residenti in aree servite dal “porta a porta”. Sebbene la presenza di questi cassonetti resisterà sul nostro territorio ancora per poco, visto che stiamo completando l’estensione del porta a porta”. Andreassi ha poi aggiunto: “Restiamo convinti che l’esempio sia sempre da preferire alla punizione. Pertanto parallelamente proseguiremo col sistema incentivante dei comportamenti virtuosi. Dagli sconti sulla tariffa per chi usa le compostiere, ai punti da trasformarsi in sconti per gli esercizi commerciali convenzionati per chi usa le macchine mangia plastica ed altri sono in arrivo”.

Concludendo, il Consigliere Luca Andreassi stigmatizza i comportamenti di coloro che, non ostante le opportunità messe loro a disposizione dall’amministrazione in termini di raccolta rifiuti, si ostinano a contravvenire alle leggi: “Ad Albano da ormai molto tempo è attiva, anche nei fine settimana, una prima Isola Ecologica in quel di Cancelliera, a cui presto se ne aggiungerà un’altra, ove poter sversare ogni tipo di rifiuto, anche speciale. In più è stato predisposto da tempo il servizio di raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti, basta un dito, con una telefonata, per spostare un armadio. Fuor di metafora, al fine di ottimizzare l’efficenza del servizio, oltre ad una buona capacità amministrativa è indispensabile uno spiccato e concreto senso civico dei cittadini, che, in alcuni casi, mostrano purtroppo spregio per tutto ciò che esula dal confine di casa propria ed entra nella sfera pubblica”.

Print Friendly, PDF & Email