Quando la sirena cantò, la musica ai tempi di Leonardo da Vinci

Domenica 8 dicembre, alle ore 18:15, nella Sala Maestra di Palazzo Chigi ad Ariccia, si potrà ascoltare un concerto dedicato a Leonardo da Vinci

0
185
sfaccendati_leonardo
Omaggio a Leonardo Da Vinci

Domenica 8 dicembre, alle ore 18:15, nella Sala Maestra di Palazzo Chigi ad Ariccia, si potrà ascoltare un concerto di rara bellezza dedicato a Leonardo da Vinci che verrà proposto dai musicisti dell’ensemble Aquila Altera: Maria Antonietta Cignitti canto e percussioni, Daniele Bernardini flauti dritti, flauto e tamburo, cornamusa, Gabriele Pro viella, Cristina Ternovec viola de arco, Antonio Pro liuto, Beatrice Dionisi arpa. Sarà un viaggio nel paesaggio sonoro del Rinascimento che ci farà seguire Leonardo – musicista, scultore, pittore, inventore, scienziato, scrittore di favole come quella che dà il titolo al concerto – nelle sue peregrinazioni presso le corti italiane, a partire da quella fiorentina dei Medici, passando per quelle lombarde degli Sforza e degli Este, e poi Venezia, le Marche, la Romagna, la corte papale a Roma, per arrivare infine in Francia alla corte di Francesco I. Ancora una volta sarà l’occasione per apprezzare la straordinaria capacità dell’arte musicale di interagire con tutte le altre arti nella ricerca della bellezza di ciò che non è scontato. I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati al Palazzo Chigi di Ariccia sono realizzati dalla COOP ART con il patrocinio e il contributo del Comune di Ariccia e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Programma

Quando la Sirena Cantò

In viaggio con Leonardo

Prologo

Leonardo da Vinci: Rebus

FIRENZE (1469): gli inizi e la maturità

Heinrich Isaac (1450 -1517)

Palle, palle

Anonimo sec. XV
Quant’è bella giovinezza

Heinrich Isaac

La morra

MILANO (1482): alla corte di Ludovico il Moro

Antonio Caprioli sec. XVI

Quella bella e biancha mano

Ambrogio Dalza (metà sec. XV – 1508)

Pavana – Saltarello – Piva

Serafino Aquilano (1466 – 1500)

Vivo sol de mirarti

MANTOVA (1500): dipingendo Isabella

B. Tromboncino (1470 – 1530) – M.Cara (1470 – 1525)

Tu dormi io veglio/Per fugir d’amor le ponte

Johannes Ghiselin (1469 – 1507)

Alfonsina

Marchetto Cara

Oimé il cor oimé la testa

VENEZIA (1500): verso le Marche e la Romagna

Anonimo sec. XVI

Poi che’l Ciel e la Fortuna

Anonimo sec. XV – XVI

Tente a lora

ROMA (1513): la delusione

Costanzo Festa (1485 – 1545)

Altro non è il mio amor

Andrea Antico (1480 – 1538)

S’il focho in chui io ardo

AMBOISE (1517): gli amici francesi

Anonimo sec. XV
Petit riens

Josquin des Prez (1450 – 1521)

Scaramella

Print Friendly, PDF & Email