Raccolta abiti usati, Albano +240%

0
1093
premiazione
Investiamo sull'Istruzione premiazione
premiazione
Investiamo sull’Istruzione premiazione

Si sono svolte Giovedì 6 Ottobre, presso l’ex Chiesa Madonna delle Grazie, le premiazioni dei 36 studenti meritevoli degli istituti comprensivi di Albano, Cecchina, Pavona e dell’istituto “Leonardo Murialdo”, che hanno completato gli studi della scuola secondaria di primo grado con il massimo dei voti. I ragazzi hanno ricevuto un premio e un riconoscimento economico, messo a disposizione da Humana People to People Italia, onlus che svolge ad Albano Laziale il servizio di raccolta degli abiti usati. La manifestazione è stata aperta dai saluti del Sindaco di Albano Laziale, Nicola Marini, che ha ricevuto dal responsabile di Humana Lazio, Amelio Nicola Schiavo, un riconoscimento per l’incremento del 245% nella donazione di abiti dal 2013 al 2015. Il primo cittadino ha commentato: «Questo aumento dimostra che i cittadini di Albano apprezzano questo sistema virtuoso di raccolta, sostenendo così nobili e validi progetti che Humana porta avanti in Italia e in Paesi del sud del mondo come Zimbabwe e Mozambico. Anche e soprattutto per questo – ha aggiunto Marini – abbiamo aderito con convinzione, sin dal primo mandato ai progetti di questa organizzazione no – profit, rinunciando a servizi di società o cooperative di dubbia provenienza e dall’incerto utilizzo degli abiti raccolti nei contenitori». Il Sindaco Marini ha concluso complimentandosi con gli studenti premiati e augurando loro ogni bene per il futuro. Alle parole del primo cittadino hanno fatto seguito quelle del Consigliere Luca Andreassi: «Humana è trasparenza. La certezza di dove finiscano gli abiti è una garanzia per tutti i cittadini che scelgono di smaltire i loro vestiti nei contenitori gialli di Humana. E’ un diritto sapere che fine facciano gli indumenti. Lo ribadiamo oggi, quando osserviamo come tutte le principali società o cooperative di raccolta abiti usati, sono finite nell’inchiesta di Mafia Capitale, proprio per la gestione nebulosa della gestione dei ricavati della vendita degli abiti usati». In conclusione l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Alessandra Zeppieri, prima di consegnare i riconoscimenti ai ragazzi ha commentato: «E’ un grande orgoglio premiare questi 36 ragazzi che si sono distinti per impegno e risultati. Con un piccolo gesto abbiamo voluto riconoscere il loro merito e incoraggiarli a proseguire in questa direzione. Investiamo sull’istruzione e continueremo a farlo, perché è il percorso più giusto per diventare cittadine e cittadini consapevoli».

Print Friendly, PDF & Email