Anche la Regione Lazio dice no alla discarica di Velletri

0
748
Regione Lazio
Regione Lazio
Regione Lazio
Regione Lazio

E’ stato il capogruppo in consiglio regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Righini, sostenuto anche da una nota del portavoce provinciale del partito di Giorgia Meloni Marco Silvestroni, a dire nettamente no all’ipotesi di installare una discarica sul territorio di Velletri. L’esponente politico aveva chiesto altresì, ed ottenuto, un’audizione in commissione consiliare per discutere con giunta e consiglieri del tema. Lo scorso giovedì 25 settembre si è tenuta tale audizione, alla presenza del Sindaco di Velletri Fausto Servadio, e di tutta la giunta e gli amministratori velliterni.

Righini ha introdotto i termini della questione, annunciando anche una propria mozione consiliare per affermare con ancor più chiarezza la contrarietà alla discarica a Velletri, adducendo tra le motivazioni, l’alto valore delle coltivazioni agricole di quel territorio che verrebbe del tutto annullato.

Sulla stessa linea il Sindaco Servadio e l’assessore all’ambiente di Velletri Masi, che hanno ribadito il no dell’amministrazione all’impianto, chiedendo una presa di posizione ufficiale da parte della regione, anche in riferimento alla società che avrebbe dovuto gestire l’impianto e da poco costituitasi.

La presa di posizione della Regione è puntualmente arrivata, anche per bocca dell’assessore Michele Civita che, nel corso dell’audizione ha escluso l’installazione di una discarica sul territorio di Velletri. Piuttosto dalla Regione si è ridadita la necessità di costruire in Provincia impianti per lo smaltimento dei rifiuti differenziati, vero snodo della questione.

Sulla discarica di Velletri si è registrata una certa trasversalità nel no, affermata da tutti i consiglieri regionali, di vari schieramenti, intervenuti nel corso dell’audizione.

Print Friendly, PDF & Email