Ricordando Yasmine ad un mese dal dramma di Cecchina

La Comunità di Sant Egidio in accordo con i compagni di scuola del Liceo Giovanni Vailati hanno organizzato un momento di raccoglimento per Yasmine sotto la sua casa di Cecchina

0
454
yasmine
Commemorazione per Yasmine a Cecchina
yasmine
Commemorazione per Yasmine a Cecchina

Ad un mese dall’omicidio suicidio di Yasmine Seffaj per mano della madre la Comunità di Sant Egidio, in accordo con i compagni del Liceo Giovanni Vailati di Yasmine ha organizzato un momento di raccoglimento e riflessione, sotto la casa che è stata teatro dell’efferato delitto a Cecchina di Albano Laziale. L’idea della commemorazione è nata subito dopo i tragici fatti, durante una veglia di preghiera  che proprio Sant Egidio tenne con la sua classe. Una piccola folla silenziosa raccoltasi sotto quella mansarda ha ascoltato gli interventi interrogandosi su come la solitudine e l’incomunicabilità spesso siano l’amplificatore di dolori casalinghi e personali tanto acuti da poter sfociare in drammi come quello di Yasmine. “Abbiamo pensato che se mamma e figlia avessero conosciuto la Comunità sarebbero state supportate e forse chissà, tutto ciò non sarebbe accaduto”. Sono le parole ed i concetti sussurrati da tutti questa sera gli accorsi in quel cortile.

 

Tutto ciò forse non sarebbe successo
Print Friendly, PDF & Email