Rifiuti, nota del sindaco di Monte Compatri D’Acuti

Rifiuti, il sindaco D'Acuti: "La battaglia contro gli inquinatori seriali si vince insieme: denunciate chi avvelena la nostra Monte Compatri"

0
147
dacuti
Fabio D'Acuti Sindaco a Monte Compatri

RIFIUTI, IL SINDACO D’ACUTI: “LA BATTAGLIA CONTRO GLI INQUINATORI SERIALI SI VINCE INSIEME: DENUNCIATE CHI AVVELENA LA NOSTRA MONTE COMPATRI”

“Contento del tuo capolavoro? Soddisfatto di aver ottenuto le qualifiche di zozzone e inquinatore seriale?

Io no. Perché scrivere questo post significa avere la consapevolezza di non riuscire a beccarti nonostante le immagini delle telecamere, perché il volto non è riconoscibile nelle clip.

Nonostante i controlli sui grandi evasori (a breve, lo assicuro, ci saranno sostanziose novità), nonostante gli oltre 150 accertamenti dal luglio 2017 e le fototrappole.
Tutto questo, evidentemente, non basta.

Non può bastare quando hai un territorio di 24 chilometri quadrati, con boschi e campagne attraversate da strade provinciali. Non è malcostume, è illegalità.
E non mi consola sapere che gli zozzoni non hanno casa, ma sono ovunque.
No, non mi fa sentire meglio.

Mi fa rabbia perché non bastano le campagne di sensibilizzazione e il contrasto a questi atteggiamenti. Sono persone indifferenti che non amano il proprio territorio, che sarà quello in cui vivranno i propri figli e nipoti, sono inquinatori seriali che non conoscono le regole base della convivenza civile.

Allora chiedo aiuto a voi. Sì, a voi cittadini che con tanti sforzi (e minimi e sporadici errori nel conferimento) date moltissimo alla vostra e nostra Monte Compatri; facendo la raccolta differenziata ‘porta a porta’.
Sensibilizzate, spiegate, parlate con questi incivili se li beccate all’opera: fatelo quando lanciano il sacchetto dall’auto o quando non raccolgono le deiezioni canine o lasciano scivolare il fazzoletto a terra o gettano sui marciapiedi i mozziconi di sigaretta.

Noi non possiamo essere ovunque costantemente. Con il vostro aiuto, potremmo individuarne diversi. Non vi chiedo di trasformarvi in delatori, vi chiedo aiuto.
Non è una debolezza, ma la consapevolezza che questa battaglia si vince insieme. Con chi ama il proprio territorio”, lo scrive su facebook Fabio D’Acuti Sindaco.

Print Friendly, PDF & Email